Come Aprire un'Attività: Cosa Serve e Iter Burocratico

Come Aprire un'Attività: Cosa Serve e Iter Burocratico

Scopriamo come aprire un'attività di qualsiasi tipo in pochi semplici passi. Ci sono diversi settori e diverse forme giuridiche possibili. Vediamo tutti i passaggi necessari.

Settori, finalità e forme giuridiche

È possibile avviare una nuova attività in molti settori diversi. Si spazia dalla consulenza professionale del lavoratore autonomo, all'impresa commerciale che offre prodotti e/o servizi in un negozio. Ad esempio, l'attività svolta dal consulente marketing per una società oppure quella svolta dal titolare di un negozio online o fisico. Inoltre, ci sono le attività svolte dalle associazioni senza scopo di lucro come quelle degli enti culturali o delle Onlus.

A prescindere dalla tipologia, sono previsti alcuni passaggi burocratici obbligatori. L'iter corretto da seguire varia da caso a caso. Infatti, in base al progetto e all'organizzazione del lavoro è possibile partire con un'attività individuale oppure con una società o un'associazione. Vediamo tutti gli adempimenti necessari per ciascun caso.

come aprire attività

Come aprire un'attività commerciale: iter burocratico, requisiti e costi

Esistono diverse modalità per aprire un'attività commerciale. In particolare:

  • se l'attività ha un unico titolare (ditta individuale) è possibile aprire una partita IVA. La ditta ha costi di avvio contenuti e una gestione fiscale e contabile snella ed economica
  • se si vogliono coinvolgere più soci oppure si prevedono grossi investimenti bisogna costituire una società. In questo caso, i costi di apertura e di gestione sono più elevati

Ditta individuale

Il primo passo per creare una ditta individuale è l'apertura di una partita IVA con un'apposita richiesta all'Agenzia delle Entrate. Inoltre, si dovrà effettuare l'iscrizione al registro delle imprese e bisognerà aprire una posizione INPS (alla Gestione artigiani e commercianti). Per poter sfruttare le agevolazioni disponibili e non commettere errori è meglio farsi seguire da un esperto.

In base all'attività, bisognerà ottenere le autorizzazioni necessarie e rispettare dei requisiti. Ad esempio:

I costi della ditta individuale riguardano innanzitutto il compenso del professionista per le pratiche necessarie. In media, il costo per la sola apertura della partita IVA si aggira intorno ai €100 + IVA. A questo importo si aggiungono fino a €500 per la contabilità e poi altri importi per l'iscrizione al registro delle imprese e all'INPS (in media €200).

Società: SRL, SRLS, SPA

La società, invece, è un soggetto separato dal titolare che svolge l'attività di impresa. In questo caso, per produrre o vendere beni e servizi è prima necessario costituire una società (SRL, SRLS o SPA) con costi mediamente più alti e maggiore burocrazia. Tuttavia, con la società il titolare può contare su un capitale sociale e avere dei soci che contribuiscono ad un progetto comune. Inoltre, in questo caso, solo la società risponde dei debiti dell'attività e non i soci direttamente.

Per costituire una società è necessaria la stipula dello statuto e dell'atto costitutivo da parte di un notaio. I costi di una società sono quelli relativi alla parcella del notaio, alle imposte e alle spese. In media, il costo complessivo si aggira intorno ai €1.500+IVA+€600 circa di imposte. Una volta costituita la società, bisognerà completare gli adempimenti ulteriori per avviare l'attività e gestire correttamente la contabilità. In genere, i costi del primo anno di attività sono di circa €2.500+IVA di compensi del commercialista e €700 di imposte iniziali.

Come aprire in franchising

A prescindere dalla forma giuridica, è possibile avviare un'impresa in franchising senza partire da zero. In questi casi, ci si lancia sul mercato sfruttando la formula commerciale di un'altra impresa che ha avuto successo (azienda madre). L'impresa affiliata potrà beneficiare della notorietà di un marchio già avviato e di un know-how funzionante. Ad esempio, è il caso del negozio in franchising per la vendita online o tradizionale.

Aprire un franchising comporta gli stessi costi e adempimenti burocratici per avviare ogni altra attività commerciale. Il vantaggio è dato dalla possibile condivisione con l'azienda madre ad esempio dei costi di marketing e dal vantaggio operativo di appoggiarsi ad un business vincente e già collaudato.

Lavoro autonomo: consulenti e freelance

A differenza delle imprese commerciali, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti possono lavorare subito dopo aver aperto la partita IVA e non serve l'iscrizione al registro delle imprese. Inoltre, cambiano le modalità di versamento dei contributi INPS per partita IVA, infatti, ci si iscrive alla Gestione separata. Per iniziare, quindi, i costi riguardano il compenso del professionista che si occuperà della pratica, con importi medi di €100+IVA e fino a €500 per la contabilità annuale.

Come avviare un'attività senza scopo di lucro: l'Associazione

L'associazione è un ente formato da un insieme di persone che condividono un fine comune senza scopo di lucro (es. solidarietà o scopo culturale). Per fondare un'ente no profit è necessario redigere lo statuto e l'atto costitutivo dell'associazione. Se l'attività dell'associazione lo richiede, sono previsti dei passaggi aggiuntivi come il riconoscimento dell'associazione che comporta l'intervento di un notaio. Per evitare errori sugli adempimenti necessari, può essere utile farsi guidare da un professionista esperto in materia.

I costi per costituire un’associazione possono variare molto in base all'attività che deve essere svolta. In media, il costo complessivo per aprire un’associazione si aggira intorno ai €300+IVA+eventuali imposte.

Una volta costituita l’associazione, bisognerà completare alcuni adempimenti ulteriori per avviare l'attività e gestire correttamente la contabilità. In genere, i costi del primo anno di attività sono di circa €1.000+IVA.

Come aprire un'attività senza soldi in proprio: cosa serve

È possibile avviare un'attività con pochi soldi grazie ad alcune agevolazioni. Il modo più economico è aprire una partita IVA in regime forfettario che consente di avere tasse molto basse e spese annuali ridotte. Se si vuole creare una società, i costi sono più alti, ma si può comunque risparmiare in alcuni casi grazie alle agevolazioni per startup innovative. Per un'attività no profit, invece, si può scegliere un'associazione di qualsiasi tipo con spese in media molte basse, fatta eccezione per gli enti che devono registrarsi o essere riconosciuti attraverso un notaio.

Se non si dispone di un capitale iniziale minimo, una soluzione per iniziare senza soldi è trovare qualcuno che possa finanziare l'idea. Ci si può rivolgere ad amici o parenti oppure ad investitori professionali (business angel o venture capitalist). Si tratta di persone che prestano soldi alle imprese ad alto rischio che le banche non finanziano.

Inoltre, è possibile accedere a finanziamenti agevolati dedicati. Ci sono molte iniziative per avviare nuove imprese come i finanziamenti a tasso zero di Invitalia per i giovani. Esistono poi dei finanziamenti regionali specifici che variano a livello locale. Per accedervi basta consultare i siti istituzionali e verificare i bandi proposti ogni anno.

Avviare il proprio progetto con LexDo.it

Con LexDo.it puoi iniziare un nuovo business in modo semplice e veloce. Puoi provare il nostro quiz gratuito per conoscere qual è il modo migliore per aprire la tua attività. Una volta individuata la soluzione più adatta per il tuo caso, ci occuperemo di tutti gli adempimenti necessari. In media per aprire bastano 72 ore e con noi potrai risparmiare oltre €2000 già nel primo anno!

Il servizio include 1 anno di supporto legale 100% online per creare contratti su misura e richiedere consulenze con professionisti per qualsiasi esigenza durante la vita della tua attività (es. contratti con fornitori e clienti, contratti di lavoro).

Scopri come aprire la tua nuova attività

Con il nostro servizio online apri una nuova attività in modo semplice e veloce. Prova il nostro quiz gratuito per scoprire come aprire e per ricevere la nostra guida completa passo per passo.

Inizia quiz gratisInizia quiz gratis
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.

Scopri come aprire la tua nuova attività
Scopri come aprire la tua nuova attività
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
Inizia quiz gratisInizia quiz gratis
Inizia quiz gratisInizia quiz gratis