Aprire Un Autolavaggio: Quanto Costa e Requisiti

Aprire Un Autolavaggio: Quanto Costa e Requisiti

Aprire un autolavaggio è un'ottima idea per lavorare in un settore dinamico e in continua crescita. Il mondo dei servizi per auto sta cambiando con l'utilizzo delle nuove tecnologie e l'attenzione alla sostenibilità. Vediamo quali sono le caratteristiche, i costi e i requisiti necessari per partire.

Come aprire un autolavaggio

Per aprire l’attività è necessario seguire alcuni passaggi:

  1. Creare un business plan: pianifica il modo in cui vuoi svolgere l'attività e i costi da sostenere (es. acquisto dei prodotti e macchinari)
  2. Avere requisiti e permessi: il locale deve essere adatto e avere tutte le autorizzazioni di legge (es. per lo scarico delle acque dell'autolavaggio)
  3. Registrare l’autolavaggio: puoi scegliere tra diverse forme giuridiche (ditta individuale oppure società)
  4. Gestire l'attività: dopo l'apertura occorre sottoscrivere gli opportuni contratti (es. per la locazione dello spazio e la fornitura dei prodotti)

Analizziamo nel dettaglio i vari passaggi.

aprire un autolavaggio

1. Creare un business plan 

Per intraprendere un’attività è importante scegliere il proprio progetto imprenditoriale. Il business plan è il punto di partenza di ogni attività. Le principali scelte riguardano:

  1. il target di vendita: per valutare se aprire un punto fisico tradizionale (con lavaggio a mano o automatico) oppure optare per un modello alternativo come un autolavaggio self service, un servizio a domicilio o in franchising
  2. se l'autolavaggio è tradizionale, la location: per individuare il luogo migliore dove avviare la propria attività. È consigliabile posizionarsi in un luogo ben visibile e di passaggio (es. vicino un centro commerciale o a una strada trafficata)
  3. la strategia di marketing: per valutare la modalità di pubblicizzazione dell’attività

Sulla base delle scelte fatte nel business plan si possono individuare diverse formule imprenditoriali.

Autolavaggio tradizionale

Questa soluzione consiste nell’avere un punto fisico dove effettuare il lavaggio delle auto. È importante curare con attenzione il luogo dove svolgerai la tua attività.

Se vuoi aprire un autolavaggio tradizionale dovrai scegliere la tipologia di lavaggio da proporre: a mano o automatico. Il lavaggio a mano è il modo più semplice per avviare l'attività perché l’investimento iniziale è minimo. Infatti, non bisogna sostenere i costi per i macchinari. Tuttavia, è importante selezionare con cura il personale che effettuerà il servizio. Il lavaggio automatico, invece, è un sistema molto comune che viene gestito da macchine formate da rulli e getti di acqua. Per alcune automobili, in particolare le più lussuose, questo metodo potrebbe risultare troppo abrasivo perché le spazzole ruotano ad alta intensità e possono provocare graffi.

Autolavaggio self service

La soluzione self service consiste in un sistema di lavaggio a tempo limitato. In questo caso, è il cliente a occuparsi delle procedure di lavaggio e asciugatura dell'auto. Non sono quindi previsti costi per il personale. Tuttavia, per la soluzione fai da te serve una superficie maggiore e con più postazioni per permettere ai vari clienti di effettuare il lavaggio nello stesso momento. I costi per la location saranno quindi superiori rispetto alle altre formule di business.

Autolavaggio a domicilio

La soluzione a domicilio rappresenta la vera novità del momento e un'opportunità di investimento. Questa opzione garantisce un servizio professionale e di qualità che può essere richiesto comodamente da casa o dal proprio ufficio. Chiunque può usufruire del servizio, anche chi non ha mai tempo o occasione di lavare la macchina. Questa formula ha il vantaggio di non richiedere una location perché è l’operatore a raggiungere i clienti. Occorreranno solo gli strumenti per effettuare il servizio.

Un’altra tendenza del momento è il lavaggio a secco, che consente di rispettare l’ambiente e ottenere anche un risparmio economico, in quanto non si ha un eccessivo consumo di acqua.

L'alternativa: il franchising

Si tratta di una soluzione alternativa per sfruttare un business già avviato. Con questa formula commerciale, infatti, il titolare firma un contratto di franchising ed entra a far parte di un network già esistente. Ad esempio, il titolare può sfruttare il nome e le conoscenze di una catena di lavaggio auto famosa. A fronte di questo vantaggio, si dovranno rispettare alcuni limiti, come usare i macchinari e i prodotti selezionati dalla catena che ha creato il network. Inoltre, in alcuni casi si dovranno sostenere dei costi iniziali (fee d'ingresso) e dei costi periodici in percentuale sui ricavi (royalty).

2. Avere requisiti e permessi 

requisiti riguardano il titolare, l'attività e il locale. Vediamo nel dettaglio quelli principali:

  • il titolare deve rispettare alcuni requisiti personali: es. deve essere maggiorenne e non deve aver avuto problemi con la giustizia
  • per il lavaggio delle auto: autorizzazione per lo scarico delle acque (AUA)
  • autorizzazione del comune: per iniziare è necessaria la segnalazione di inizio attività (SCIA)
  • ottenere eventuali concessioni: servono i permessi comunali per l'installazione dell’insegna

3. Registrare l'attività

L'autolavaggio è un'attività commerciale di vendita di servizi o beni. In quanto tale, l'attività deve essere iscritta in camera di commercio.

Ci sono due forme giuridiche possibili:

  • se sarai l'unico titolare dell'attività ti basterà aprire una partita IVA come ditta individuale. La ditta ha dei costi di avvio contenuti e una gestione fiscale e contabile abbastanza snella ed economica
  • se invece sarete più soci dovrai costituire una società che ha dei costi di avvio e gestione più alti di una ditta ma anche un patrimonio autonomo rispetto a quello dei soci. In caso di debiti dell'attività, quindi, non ne risponderete personalmente

L'iscrizione in camera di commercio si effettua con una pratica di avvio attività chiamata SCIA. Nel caso di una ditta individuale basterà allegare alla pratica una copia del tuo documento d'identità e del tuo codice fiscale. Per una società, invece, prima della SCIA dovrai recarti da un notaio per formalizzare atto costitutivo e statuto.

4. Capire come gestire un autolavaggio

Per gestire un autolavaggio è fondamentale prendere accordi con fornitori ed eventuali collaboratori. Vediamo i principali contratti da firmare per fissare per iscritto le condizioni concordate:

  1. locazione commerciale: per utilizzare lo spazio dove si svolgerà l'attività
  2. lavoro per dipendenti: per assumere il personale che si occuperà del lavaggio o dell'amministrazione
  3. lavoro a chiamata: per avere persone in più nei periodi di lavoro intenso
  4. fornitura periodica: per richiedere le forniture dei prodotti attinenti alla cura e al lavaggio delle auto
  5. contratto di pubblicità: per sfruttare spazi promozionali, fisici e su internet, dove comunicare ai clienti offerte speciali ed eventi dedicati
  6. affitto di azienda o di ramo d'azienda: per prendere in gestione un’impresa già avviata

Quanto costa aprire un autolavaggio

I costi per avviare l'attività variano in base alle caratteristiche dell’attività e alle scelte del titolare. Vediamo le voci di spesa che hanno un impatto rilevante:

  • le caratteristiche del locale: se l'attività è già avviata si avranno costi più bassi rispetto a dover adattare un locale da zero. Inoltre, se il locale non è di tua proprietà dovrai sostenere i costi della locazione commerciale
  • le dimensioni dell'attività: una realtà più piccola o la soluzione self service richiedono pochi collaboratori e costi ridotti. Una realtà più strutturata, al contrario, avrà maggiore bisogno di personale e richiederà l'assunzione di più dipendenti
  • i costi delle forniture (per l'acqua e l'elettricità) rappresentano uno dei costi principali per un autolavaggio

Oltre a queste voci di spesa bisogna considerare anche i costi per registrare l’attività. Leggi i nostri approfondimenti per scoprire i costi di una ditta individuale e i costi di una società.

Ci sono varie opportunità da sfruttare e diverse agevolazioni per chi inizia una nuova attività. In particolare, esistono finanziamenti dedicati sia al mondo della ditta individuale sia a quello delle società. Ecco le tipologie di fondi più comuni:

  1. fondi dell'Unione Europea: con programmi di finanziamenti erogati direttamente a livello europeo (Horizon Europe
  2. regionali e comunali: sono finanziamenti a fondo perduto gestiti a livello locale, in base alle esigenze territoriali (basta contattare la tua regione per verificare gli incentivi disponibili)
  3. nazionali: gli incentivi statali alle imprese vengono gestiti da Invitalia con iniziative come Resto al Sud

Avviare l'attività con LexDo.it 

Con LexDo.it puoi aprire un autolavaggio in modo semplice e veloce. Puoi provare il nostro quiz gratuito per conoscere qual è il modo migliore per aprire la tua attività. Una volta individuata la soluzione più adatta per il tuo caso, ci occuperemo di tutti gli adempimenti necessari. In media per aprire bastano 72 ore e con noi potrai risparmiare oltre €2000 già nel primo anno!

Il servizio include 1 anno di supporto legale 100% online per creare contratti su misura e richiedere consulenze con professionisti per qualsiasi esigenza durante la vita del tuo autolavaggio (es. contratti di locazione per lo spazio da utilizzare, accordi con fornitori e clienti, contratti di lavoro).

Scopri come aprire la tua nuova attività

Con il nostro servizio online apri una nuova attività in modo semplice e veloce. Prova il nostro quiz gratuito per scoprire come aprire e per ricevere la nostra guida completa passo per passo.

Inizia quiz gratisInizia quiz gratis
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.

Scopri come aprire la tua nuova attività
Scopri come aprire la tua nuova attività
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
Inizia quiz gratisInizia quiz gratis
Inizia quiz gratisInizia quiz gratis