Informazioni su questo Documento Legale

18-7-2016
Ultimo Aggiornamento
3 Minuti
Creazione semplice e veloce
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Che cos’è la lettera di sollecito di pagamento?

Si invia una lettera di sollecito di pagamento quando un debitore non ha rispettato le scadenze di un'obbligazione di pagamento e il creditore, prima di agire giudizialmente, vuole richiedere formalmente l'estinzione del debito.

Con il sollecito di pagamento si hanno le seguenti conseguenze:

  • il debitore è ufficialmente invitato a pagare quanto dovuto (tecnicamente tale invito viene denominato “messa in mora”) e dalla ricezione della lettera di recupero credito nasce il diritto di richiedere anche gli interessi;
  • il termine di prescrizione si interrompe, vale a dire che il tempo massimo di legge entro cui deve essere richiesto il pagamento riparte dal momento della ricezione della lettera.

Si precisa che per agire giudizialmente non è indispensabile aver inviato un sollecito di pagamento, ma è sempre consigliabile poiché può accadere che il debitore abbia dei problemi momentanei o si sia semplicemente dimenticato di avere un debito.

Quando si usa il sollecito di pagamento?

Il sollecito di pagamento (o messa in mora di pagamento) può essere usato per richiedere il pagamento di qualsiasi credito (fatture, canone di locazione o di affitto, stipendio, etc.) che sia scaduto, ovvero che non sia stato pagato entro le scadenze pattuite.

A tal fine abbiamo predisposto 3 tipologie di lettera di recupero credito graduate a seconda che:

  1. il credito non sia mai stato sollecitato. In questo caso il tono è amichevole e consiste in un semplice promemoria;
  2. il credito sia già stato sollecitato e si voglia intimare nuovamente il debitore a pagare. Il tono è fermo e si comunica che in caso di mancato pagamento, il creditore si rivolgerà ad un tribunale;
  3. si voglia inviare un ultimatum. Il tono è perentorio e contiene la minaccia di agire giudizialmente senza ulteriori comunicazioni.

In alcuni casi il debitore potrebbe rispondere ai solleciti indicando che si trova in una situazione momentanea di difficoltà. In questi casi una delle soluzioni possibili è quella di proporre al debitore un piano di rientro rateizzato.

Cosa contiene il sollecito di pagamento?

La nostra lettera di sollecito di pagamento soddisfa tutti i requisiti legali e può essere utilizzata per qualsiasi tipo di credito. Le scelte da effettuare per la compilazione sono:

  • tipologia di sollecito: puoi scegliere una delle 3 tipologie di lettera sopra descritte (primo sollecito, ulteriore sollecito, ultimatum);
  • dati del credito: puoi esigere il pagamento di qualsiasi tipo di credito;
  • termine di pagamento: è possibile inserire entro quanti giorni il debitore dovrà pagare;
  • metodo di pagamento: indica come vuoi che venga corrisposto il denaro (assegno, bonifico, etc.);
  • dati delle parti: nome e cognome, indirizzo del creditore e del debitore.

Inoltre dopo l'acquisto ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari affinchè il tuo sollecito di pagamento sia regolarmente redatto ad ogni effetto di legge.

Informazioni necessarie

Per rispondere all’intervista saranno necessari i dati relativi alle parti, al credito da recuperare (es.: numero e data delle fatture, importo, scadenza, etc.).

La lettera può essere modificata gratuitamente in ogni sua parte entro 1 mese dall'acquisto. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

La lettera deve essere firmata dal creditore (non è necessario se il sollecito viene inviato via Pec) e inviata tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o via PEC per avere la prova dell’effettiva ricezione.

Altri nomi

  • Lettera di recupero credito
  • Messa in mora o costituzione in mora
  • Lettera di diffida di pagamento

Documenti collegati

CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO