Domande frequenti
Apertura nuove attività
Aziende e Trattative
Web, Marchi e Idee
Immobili e Locazioni
Lavoro
Vendita e Promozione
Costi Ditta Individuale: Regimi fiscali, INPS e INAIL

Costi Ditta Individuale: Regimi fiscali, INPS e INAIL

costi della ditta individuale dipendono da molte variabili. A seconda del regime fiscale e dell'attività svolta, l'ammontare delle tasse e dei contributi da pagare può cambiare molto. Vediamo insieme tutti i costi nel dettaglio.

Quanto costa aprire una ditta individuale?

Il primo passo per aprire una ditta individuale è ottenere una partita IVA. L'apertura della partita IVA è gratuita, basta compilare gli appositi moduli dell'Agenzia delle entrate. Tuttavia, si tratta solo di uno dei passaggi necessari. Infatti, si dovrà scegliere il giusto codice ATECO e il regime fiscale più adatto. Per non commettere errori, è consigliato farsi seguire da un commercialista esperto che si occupi di tutta la procedura.

Oltre alla partita IVA, ogni ditta individuale deve iscriversi al registro delle imprese dove ha sede l’attività. Con l’iscrizione, al titolare viene assegnato un numero identificativo dell'impresa. La procedura ha un costo complessivo di circa € 200 imposte incluse. In particolare, in questo importo sono compresi i diritti di segreteria e della camera di commercio e l'imposta di bollo.

Inoltre, per alcune attività sono previsti dei costi aggiuntivi. Ad esempio, per aprire un negozio è necessaria una certificazione per l'inizio dell'attività (SCIA). Il costo della SCIA non è fisso e varia in base all'attività svolta (da € 50 a € 1000). Nel caso di un bar o di un ristorante è necessario disporre di certificazioni ulteriori, come l’HACCP con costi da € 40 a € 150.

costi ditta individuale

Tasse della partita IVA per la ditta individuale

Il costo delle tasse della ditta individuale dipende dal regime di tassazione scelto per la partita IVA. Esistono due opzioni: il regime forfettario e il regime ordinario. Vediamo nel dettaglio tutti i relativi costi. 

Regime forfettario

Il regime forfettario prevede una tassazione ridotta per chi ha un reddito annuo inferiore a € 65.000. Questo regime prevede una tassazione sul reddito del 5% per i primi 5 anni di attività e molte semplificazioni contabili. Dopo i primi 5 anni, la tassazione passa al 15%, mantenendo molti altri vantaggi come l'esenzione dall'IVA.

In questo regime fiscale i costi delle tasse di una ditta individuale sono particolarmente bassi. Inoltre, le semplificazioni comportano minori costi del commercialista.

Regime ordinario

Il regime ordinario si applica a chi ha un reddito annuo maggiore di € 65.000. Questo regime prevede il pagamento dell'IVA e comporta una tassazione più elevata. In particolare, le tasse aumentano con l'aumentare del reddito (tassazione progressiva). Tuttavia, il regime ordinario consente di dedurre i costi e scaricare, ad esempio, le spese per alberghi e trasferte.

A prescindere dal regime fiscale applicato, è quasi sempre necessario sostenere i costi del commercialista. Infatti, per evitare errori e preparare la dichiarazione dei redditi è consigliato rivolgersi ad un professionista. Il costo del commercialista può variare molto a seconda della città e del regime fiscale applicato.

Gli altri costi della ditta individuale: INPS E INAIL

Con l'apertura della ditta individuale occorre aprire anche una posizione previdenziale INPS e pagare i contributi pensionistici. Il costo dei contributi dipende da molti fattori e non è fisso. In particolare, l'ammontare dei contributi dipende dal tipo di attività svolta. Ad esempio, i commercianti pagano in genere circa il 24% di contributi.

Inoltre, per alcune tipologie di attività, come per gli artigiani, è obbligatoria un'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. Per assicurarsi è necessario iscriversi all'INAIL e pagare una quota annua. Tale quota varia a seconda del reddito e del settore di appartenenza della ditta individuale.

Come aprire la ditta individuale con LexDo.it

Con LexDo.it puoi aprire una ditta individuale, in modo semplice ed economico. Potrai aprire la tua partita IVA per ditta individuale, iscriverti al registro delle imprese e completare tutti gli adempimenti necessari. Per evitare errori, un commercialista esperto ti indicherà il regime fiscale più conveniente e si occuperà di tutto ciò di cui hai bisogno.

Con LexDo.it hai incluso anche un anno di supporto legale con la possibilità di richiedere consulenze in qualsiasi materia. Inoltre, potrai creare contratti su misura per la tua ditta individuale e ricevere supporto in caso di dubbi.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
Apertura Partita IVA
Apri la tua partita IVA con il nostro servizio online. Include la consulenza di un commercialista esperto e il nostro supporto legale completo per 1 anno
APRI LA TUA PARTITA IVAAPRI LA TUA PARTITA IVA
Supporto legale completo
Procedura semplice e veloce
Apertura Partita IVA
Supporto legale completo
Procedura semplice e veloce
APRI LA TUA PARTITA IVAAPRI LA TUA PARTITA IVA
APRI LA TUA PARTITA IVAAPRI LA TUA PARTITA IVA