Informazioni su questo Documento Legale

6-4-2016
Ultimo Aggiornamento
3 Minuti
Creazione semplice e veloce
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Cos’è il patto di non concorrenza – Introduzione

Il patto di non concorrenza è un accordo tra datore di lavoro e lavoratore con il quale il lavoratore si impegna a non fare concorrenza al datore dopo la cessazione del rapporto di lavoro.

Per essere valido, il patto di non concorrenza deve definire quali sono i limiti di validità in termini di tempo, di territorio e di oggetto (es. limitato alle aziende di un particolare settore, per 6 mesi, in tutta Europa). Inoltre il vincolo di non concorrenza deve essere sempre retribuito proporzionalmente alle possibilità del lavoratore di trovare un nuovo impiego senza infrangere il patto.

La non concorrenza è disciplinata dall'art. 2125 del Codice Civile.

Quando si usa la non concorrenza

Durante il rapporto di lavoro, il lavoratore non deve trattare affari, per conto proprio o di terzi, in concorrenza con il proprio datore di lavoro (art. 2105 Codice Civile - Obbligo di fedeltà). Tale obbligo cessa al termine del rapporto di lavoro.
Se il datore di lavoro vuole garantire che ciò avvenga anche dopo la cessazione del rapporto, può stipulare un patto di non concorrenza.

Il patto può essere stipulato in ogni momento, cioè al momento dell'assunzione, durante il rapporto di lavoro o alla sua cessazione.

Cosa contiene

Il nostro patto di non concorrenza soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole incluse riguardano:

  • L'oggetto: deve essere descritta in modo preciso l'attività aziendale per determinare "i limiti" della non concorrenza per il lavoratore
  • La durata: non può essere maggiore di 3 anni per impiegati, operai, quadri e di 5 anni per i dirigenti
  • Il territorio: deve essere delimitato con precisione il territorio dove non potrà essere svolta l'attività in concorrenza (es. territorio della Repubblica italiana)
  • La retribuzione: deve essere proporzionale all'ampiezza del territorio, all'oggetto e alla durata. Più ampio sarà il divieto, maggiore dovrà essere il corrispettivo, che in genere è misurato in percentuale dell'ultima retribuzione

Inoltre dopo l'acquisto ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari per costituire regolarmente il tuo patto di non concorrenza.

Informazione necessarie

Per completare il documento sono necessari tutti i dati del datore di lavoro e del dipendente.

Il contratto può essere modificato gratuitamente in ogni sua parte fino a 1 mese dopo l'acquisto. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri nomi

  • Contratto o accordo di non concorrenza
  • Clausola di non concorrenza
  • Non competition agreement, o semplicemente non compete

Altri documenti utili

Contratto di Lavoro per Dipendenti: per assumere un impiegato, un operaio o un quadro

Contratto di Agenzia: per incaricare un agente di vendere i prodotti o i servizi di un'azienda

CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO