Iscrizione Camera di Commercio: Guida Completa
Iscrizione Camera di Commercio: Guida Completa

Iscrizione Camera di Commercio: Guida Completa

Vediamo insieme quando e come fare l'iscrizione alla camera di commercio. Si tratta di un obbligo previsto per alcune partite IVA e che dipende dall'attività svolta.

Cos'è e quando fare l'iscrizione alla Camera di Commercio

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) è un'ente che si occupa e rappresenta le imprese in Italia. La CCIAA svolge funzioni amministrative e gestisce il Registro delle Imprese. Questo registro è la banca dati che raccoglie tutte le informazioni sulle imprese italiane.

L'iscrizione alla Camera di Commercio è obbligatoria per chiunque svolga un'attività di impresa. Si tratta, quindi, di un adempimento previsto per quasi tutte le partite IVA. Con l'iscrizione alla CCIAA, inoltre, ci si iscrive al registro delle imprese.

Non tutte le partite IVA sono obbligate a iscriversi alla camera di commercio. In particolare, si distingue tra:

  • Partita IVA con obbligo di iscrizione: le società (SRL, SRLS o SPA) e le persone fisiche che svolgono un'attività commerciale (imprese o ditte individuali).
  • Partita IVA senza obbligo di iscrizione: i lavoratori autonomi e i professionisti come i consulenti marketing oppure gli ingegneri e i medici

Iscrizione Camera Commercio

Come fare l'Iscrizione alla CCIAA

Oggi è possibile iscriversi alla Camera di Commercio con una procedura telematica chiamata ComUnica. L'iscrizione deve essere effettuata entro 30 giorni dall'inizio dell'attività. La pratica è solo telematica e non è possibile presentare la richiesta presso una sede fisica della CCIAA.

Attraverso il servizio ComUnica si possono fare anche altri adempimenti burocratici. In particolare, è possibile aprire la partita IVA, iscriversi all'INPS e all’INAIL e presentare l'eventuale segnalazione certificata di inizio attività (SCIA). In genere, infatti, l'iscrizione alla CCIAA è contestuale all'apertura della partita IVA per le ditte individuali oppure alla costituzione per le società.

Con LexDo.it puoi avviare un'attività e iscriverti al camera di commercio in modo semplice e veloce. Puoi provare il nostro quiz gratuito per conoscere quale sia il modo migliore per aprire la tua attività. Una volta individuata la soluzione adatta per il tuo caso, ci occuperemo di tutti gli adempimenti necessari.

Il servizio include 1 anno di supporto legale 100% online per creare contratti su misura e richiedere consulenze con professionisti per qualsiasi esigenza durante la vita della tua impresa (es. contratti con fornitori e clienti, registrazione del marchio, etc.).

Quanto costa l'iscrizione

Il costo per iscriversi alla CCIA è variabile e dipende dall'attività svolta. Le ditte individuali, ad esempio, hanno delle imposte di iscrizione più basse. Inoltre, il costo cambia in base a come viene fatta l'iscrizione (autonomamente o con l'aiuto un professionista). In media, questa pratica ha un costo che varia tra circa € 200 e € 300.

Dopo aver completato l'iscrizione alla Camera di Commercio, si deve versare un tributo annuale, il diritto camerale CCIAA. Si tratta di un costo che varia in base all'anno in cui ci si iscrive e che in alcuni casi non è previsto. Ad esempio, questo costo è azzerato per le startup innovative.

Inoltre, per alcune attività sono necessari ulteriori adempimenti. Ad esempio, la presentazione della SCIA per i negozi oppure dell'attestato HACCP per i bar e i ristoranti. Inoltre, si devono considerare i costi di gestione come quelli di contabilità. Questi costi variano a seconda dell'attività e del commercialista a cui ci rivolge.

Il certificato di iscrizione camerale

Il certificato di iscrizione camerale è un documento con valore legale che attesta la regolarità dell'iscrizione alla Camera di Commercio. Questo certificato è valido per sei mesi dalla data di rilascio e può essere richiesto online con il servizio telematico del registro delle imprese a pagamento.

È importante non confondere il certificato di iscrizione con la visura camerale. La visura è un documento che contiene le principali informazioni sulle imprese italiane. Ad esempio, con la visura è possibile conoscere i dati del titolare, la partita IVA, il capitale sociale (per le società), l'eventuale numero di dipendenti, etc. Anche la visura camerale può essere richiesta online con il servizio per visure del registro delle imprese.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
Scopri come aprire la tua nuova attività
Con il nostro servizio online apri una nuova attività in modo semplice e veloce. Prova il nostro quiz gratuito per scoprire come aprire e per ricevere la nostra guida completa passo per passo.
INIZIA QUIZ GRATISINIZIA QUIZ GRATIS
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
Scopri come aprire la tua nuova attività
Scopri come aprire la tua nuova attività
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
INIZIA QUIZ GRATISINIZIA QUIZ GRATIS
INIZIA QUIZ GRATISINIZIA QUIZ GRATIS