Aprire una Gelateria: Cosa Serve e Quanto Costa

Aprire una Gelateria: Cosa Serve e Quanto Costa

Aprire una gelateria è un’ottima scelta per iniziare un’attività nel settore dei dolci. Il gelato, infatti, è uno degli alimenti più consumati in Italia. Potrai concentrarti su un singolo prodotto e focalizzarti sulla qualità. Vediamo come aprire questa attività (gelateria artigianale o in franchising), i requisiti necessari e i costi da considerare.

Come aprire una gelateria: cosa serve per avviarla e gestirla

Per iniziare questo lavoro dovrai seguire alcuni passaggi:

  1. Fare un business plan: pianificare il modo in cui vuoi svolgere l'attività e i costi da sostenere (es. acquisto del frigo e degli arredi)
  2. Rispettare i requisiti necessari: scegliere un locale adatto, avere le certificazioni necessarie e prepararti per affrontare al meglio il lavoro di gelataio
  3. Registrare l'attività: aprire una partita IVA e scegliere tra ditta individuale o società
  4. Gestire correttamente l'attività: tutelarti con appositi contratti con fornitori e personale (es. fornitura materie prime, dipendenti)

Analizziamo in dettaglio questi punti.

aprire una gelateria

1. Fare un business plan

Il business plan è il punto di partenza di ogni attività. Si tratta di mettere nero su bianco le tue idee e valutarne la fattibilità e i costi. In questa fase è importante fare un'analisi di mercato per capire cosa offrono le gelaterie già esistenti e se ci sono dei bisogni non ancora soddisfatti per tutti i clienti. Potresti pensare di inventare nuovi gusti di gelato o di focalizzarti sull'eco-sostenibilità dei materiali, vista la crescente sensibilità sul tema (es. cucchiaini e coppette plastic free).

Sulla base delle tue idee dovrai fare una stima dei costi necessari per realizzare il progetto. Ad esempio, calcolare le spese per la fornitura delle materie prime e per la pubblicità del tuo locale. A incidere sui costi è anche la tipologia di gelateria che scegli, se artigianale o in franchising. Vediamo le principali differenze.

Aprire una gelateria artigianale

Una gelateria è artigianale quando è dotata del laboratorio per la produzione dei gelati. Si tratta della parte del locale non accessibile al pubblico in cui sono collocati i macchinari per la produzione (es. frullatori, macchina ad azoto liquido). Il vantaggio di questa scelta è poter creare un prodotto veramente originale dando sfogo alla propria creatività. Ti occuperai direttamente dell'intero processo produttivo, dalla scelta delle materie prime alla realizzazione finale.

Se da una parte potrai offrire un gelato davvero unico, dall'altra avrai la sfida di costruirti una certa popolarità. Specialmente nelle grandi città, infatti, troverai gelaterie artigianali già affermate e attività in franchising frequentate da moltissimi clienti perché conosciute a livello nazionale.

Aprire una gelateria in franchising

Aprire in franchising significa utilizzare i prodotti e i processi di lavorazione e vendita di un'azienda già affermata nel settore. I vantaggi di questa scelta sono facilmente intuibili: potrai sfruttare un marchio già noto per avere un buon numero di clienti sin da subito e utilizzare dei gelati già prodotti che dovrai soltanto esporre (la maggior parte dei franchising, infatti, non richiede la presenza di un laboratorio).

Tuttavia, il contratto di franchising prevede spesso dei costi alti per chi apre una gelateria. Ad esempio, sono dovute delle commissioni all'azienda madre per entrare nella catena di vendita e talvolta delle percentuali annue sul fatturato. Inoltre, dovrai acquistare periodicamente dall'azienda madre i prodotti per poi rivenderli e garantire un determinato arredamento del locale con costi a tuo carico.

2. Rispettare i requisiti necessari

Per iniziare l'attività dovrai avere alcuni requisiti personali e rispettare delle norme relative al locale che utilizzerai. Vediamo ogni dettaglio.

Avere dei requisiti personali

È necessario che tu sia maggiorenne e abbia frequentato la scuola dell'obbligo almeno fino ai 16 anni. Inoltre:

  • devi conseguire il certificato HACCP che attesti la tua conoscenza sul mantenimento delle condizioni igienico-sanitarie del locale e sul corretto trattamento dei prodotti offerti
  • anche se non obbligatorio, è consigliabile prepararsi professionalmente frequentando appositi corsi di gelateria che ti consentano di acquisire tecnica e attestati
  • ci sono delle limitazioni per chi è stato dichiarato fallito o ha subito condanne penali
  • se oltre al gelato vuoi vendere anche bevande o altri alimenti devi conseguire anche l'abilitazione SAB che differisce da regione a regione

Avere un locale idoneo

Il locale che scegli per la gelateria deve essere in regola e adeguato all'attività. Dovrai rispettare tutte le norme previste dalla tua regione e dal tuo comune. Ci sono comunque delle caratteristiche fisse a livello nazionale per il locale:

  • deve avere una destinazione d'uso commerciale
  • gli impianti devono essere a norma (es. quelli elettrici e idrici)
  • deve rispettare le norme antincendio e di sicurezza sul lavoro
  • se si vendono anche bevande o altri alimenti (es. caffè, prodotti di pasticceria), il locale deve essere dotato di servizi igienici accessibili anche ai disabili

3. Registrare l’attività: forma giuridica e documenti

La gelateria è un'attività commerciale di vendita di servizi o beni, in questo caso il gelato. In quanto tale, l'attività deve essere iscritta in camera di commercio.

Ci sono due forme giuridiche possibili:

  • se sarai l'unico titolare dell'attività ti basterà aprire una partita IVA come ditta individuale. La ditta ha dei costi di avvio contenuti e una gestione fiscale e contabile abbastanza snella ed economica
  • se invece sarete più soci dovrai costituire una società che ha dei costi di costituzione e gestione più alti di una ditta ma anche un patrimonio autonomo rispetto a quello dei soci. In caso di debiti dell'attività, quindi, non ne risponderete personalmente

L'iscrizione in camera di commercio si effettua con una pratica di avvio attività chiamata SCIA. Nel caso di una ditta individuale basterà allegare alla pratica una copia del tuo documento d'identità e del tuo codice fiscale. Per una società, invece, prima della SCIA dovrai recarti da un notaio per formalizzare atto costitutivo e statuto.

In seguito, potresti dover richiedere alcune autorizzazioni aggiuntive al tuo Comune. Ad esempio:

  • per avere dei tavolini fuori dal locale (permesso di occupazione del suolo pubblico)
  • per diffondere musica nel locale, anche live (servirà anche pagare la SIAE)

4. Gestire correttamente l’attività

L'aspetto principale della gestione riguarda gli accordi commerciali con partner e fornitori. Ti suggeriamo di scegliere professionisti affidabili e di firmare con loro dei contratti per tutelarti da ogni possibile problema. Ad esempio, per la fornitura continuativa di materie prime e materiali potrai stipulare un contratto di fornitura periodica di beni.

Nel caso in cui volessi assumere del personale ti basterà regolare il rapporto di lavoro con un contratto per dipendenti. Se avessi bisogno di ulteriore personale solo per alcuni periodi dell'anno è possibile stipulare un contratto di lavoro a chiamata. Questa tipologia di lavoro potrà tornarti utile soprattutto in estate, quando il consumo di gelato aumenta esponenzialmente.

Per promuoverti è indispensabile dedicare grande spazio alla pubblicità della tua gelateria. Ad esempio, potrai cercare degli spazi pubblicitari in città per parlare del tuo locale e attirare il pubblico. In questi casi, ti basterà firmare un accordo di pubblicità con chi ti mette a disposizione gli spazi per fissare le condizioni economiche e la durata degli annunci.

Quanto costa aprire una gelateria

costi per avviare una gelateria non sono fissi ma dipendono da:

  • scelta del locale e degli arredi: se trovi un locale nuovo e già attrezzato per l'attività avrai costi più bassi rispetto a dover adattare l'immobile. Inoltre, se il locale non è di tua proprietà dovrai sostenere i costi della locazione commerciale
  • certificato HACCP ed eventuali corsi professionali a cui vorrai prender parte
  • presenza o meno di personale: se avrai dei dipendenti dovrai considerare non solo i loro stipendi ma anche i contributi che dovrai versare per conto loro
  • eventuali permessi comunali

Oltre a queste voci di spesa bisogna considerare anche i costi per registrare l’attività. Leggi i nostri approfondimenti per scoprire i costi di una ditta individuale e i costi di una società.

Apri la tua gelateria con LexDo.it 

Con LexDo.it puoi aprire la tua gelateria in modo semplice e veloce. Puoi provare il nostro quiz gratuito per conoscere qual è il modo migliore per aprire la tua attività. Una volta individuata la soluzione più adatta per il tuo caso, ci occuperemo di tutti gli adempimenti necessari. In media per aprire bastano 72 ore e con noi potrai risparmiare oltre €2000 già nel primo anno!

Il servizio include 1 anno di supporto legale 100% online per creare contratti su misura e richiedere consulenze con professionisti per qualsiasi esigenza durante la vita della tua gelateria (es. contratti con fornitori e clienti, contratti di lavoro, accordi per la pubblicità).

Scopri come aprire la tua nuova attività

Con il nostro servizio online apri una nuova attività in modo semplice e veloce. Prova il nostro quiz gratuito per scoprire come aprire e per ricevere la nostra guida completa passo per passo.

Inizia quiz gratisInizia quiz gratis
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.

Scopri come aprire la tua nuova attività
Scopri come aprire la tua nuova attività
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
Inizia quiz gratisInizia quiz gratis
Inizia quiz gratisInizia quiz gratis