Informazioni su questo Documento Legale

sempre aggiornato da avvocati
28-12-2018
Ultimo Aggiornamento
modello a norma in pochi minuti
8 Minuti
Creazione semplice e veloce
supporto fino alla firma con tutti gli adempimenti legali
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Cos'è il Contratto di Agenzia

Il Contratto di Agenzia disciplina il rapporto tra un'impresa preponente e un agente di commercio incaricato di vendere i prodotti o i servizi della società in cambio di una provvigione.

Il contratto di agenzia permette di esternalizzare la funzione commerciale e di vendita invece di gestirla internamente con propri dipendenti. L'agente si assume il rischio dell'attività commerciale dato che percepisce il proprio compenso soltanto quando, e se, il cliente paga (se l'affare va a "buon fine"). L'impresa può scegliere se permettere all’agente di concludere direttamente affari con i propri clienti (contratto di agenzia con rappresentanza), oppure se concedergli solamente di promuovere la vendita dei prodotti, riservandosi la possibilità di rifiutare gli affari proposti dall’agente (contratto di agenzia senza rappresentanza).

Il contratto è usato per regolare tutti gli aspetti del mandato di agenzia. È possibile impedire che l'agente assuma incarichi con altre aziende applicando un contratto di agenzia monomandatario, oppure permettergli di assumere più incarichi con il contratto di agenzia plurimandatario. L'agente può inoltre avere l'esclusiva su una determinata zona, impedendo all'azienda di incaricare altri agenti, e avere il divieto di assumere incarichi da aziende concorrenti del preponente inserendo una clausola di non concorrenza.

Quando si usa il contratto per agente di commercio

L'agente può essere una persona fisica (es. un piccolo agente che promuove i prodotti direttamente) o una società (es. un'agenzia che utilizza i propri dipendenti e collaboratori) e può promuovere qualunque tipo di contratto ad eccezione di quello di lavoro (es. l’agente può promuovere la compravendita di prodotti o la stipulazione di appalti di servizi).

Il mandato di agenzia può essere utilizzato anche all'estero per agenti internazionali che operano in paesi diversi dall'Italia. In tutti i casi in cui una delle parti è straniera, il contratto può essere stipulato in inglese (agency agreement) per semplificare la negoziazione. Lo stesso vale nel caso di un agente italiano e di un'impresa preponente straniera.

Il contratto di agenzia prevede un vero e proprio obbligo dell'agente di vendere i prodotti (o servizi) del preponente. In genere quindi l'attività principale dell'agente è proprio quella di vendere i prodotti del preponente. Se l'attività ha invece natura occasionale si deve utilizzare il contratto per procacciatore d'affari.

Inoltre, se l'agente agisce in nome e per contro proprio e non per conto del preponente, acquistando la merce per rivenderla a terzi, non si tratterà di un mandato di agenzia. In questi casi si dovrà utilizzare un contratto diverso come ad esempio un contratto di distribuzione o un contratto estimatorio (conto vendita).

Cosa contiene il mandato di agenzia

Il nostro contratto d'agenzia soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole incluse riguardano:

  • Oggetto: i prodotti o i servizi che l'agente si impegna a promuovere o a vendere
  • Zona: il territorio entro il quale l'agente svolge la sua opera (ad es. una regione, una parte di una regione, o anche l'intero territorio nazionale)
  • Esclusiva: per vietare all'agente di vendere prodotti (o servizi) di concorrenti nella zona assegnata
  • Clienti direzionali: per riservare all'impresa alcuni clienti con cui tratterà direttamente
  • Monomandato/Plurimandato: per scegliere se l'agente potrà assumere solo più incarichi o solo quello con l'impresa
  • Provvigioni: per stabilire la provvigione (es. una percentuale sull'affare) e precisare il momento del pagamento all'agente (es. la conclusione dell'affare o l'incasso del prezzo pagato dal cliente)
  • Durata: il mandato di agenzia può essere a termine (ad es. per un anno, due anni, etc.) oppure a tempo indeterminato, cioè senza una scadenza
  • Rimborso spese: per scegliere se rimborsare alcune spese sostenute dall'agente
  • Anticipo provvigionale: per anticipare all'agente una parte delle provvigioni per un periodo di tempo limitato, all'inizio dell'attività
  • Patto di non concorrenza: per vietare all'agente non operi in concorrenza dopo la fine del mandato di agenzia, può stipulare un patto di non concorrenza per non più di 24 mesi
  • Lingua Inglese: se l'agente o l'azienda sono stranieri può essere utile redigere il contratto in inglese per semplificare la negoziazione

Alla fine dell'intervista, ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari.

Informazioni necessarie

Per completare il contratto sono necessari tutti i dati dell’agente e dell'impresa preponente.

Il documento può essere modificato in ogni sua parte senza limiti di tempo. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri nomi
Altri documenti utili