Informazioni su questo Documento Legale

7-2-2019
Ultimo Aggiornamento
6 Minuti
Creazione semplice e veloce
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Cos’è la Lettera di Intenti (Memorandum of Understanding)

La Lettera di Intenti (in inglese, Memorandum of Understanding) è un documento che viene firmato nel corso delle trattative per la conclusione di un futuro accordo. In questo documento, le parti fissano i punti più importanti già discussi ed eventualmente disciplinano la continuazione delle trattative (es. corrispettivo, durata del contratto, ecc.).

La lettera di intenti non ha un contenuto vincolante. Con la sua firma, le parti non si obbligano a concludere l'accordo "definitivo". Tuttavia, le parti devono comunque comportarsi secondo buona fede nello svolgimento delle trattative e nella formazione del contratto, ai sensi dell’art. 1337 c.c. La parte che viola tale dovere incorrerà in responsabilità precontrattuale.

Si possono comunque inserire nella lettera alcune clausole vincolanti tra le parti (es. clausole di riservatezza o di esclusiva).

Quando si usa la lettera d'intenti

Questo documento viene utilizzato nelle operazioni più articolate e complesse, di qualsiasi natura (es. un investimento in una società, una joint venture o un contratto di appalto). Le parti, infatti, possono aver bisogno di dare atto, nel corso della trattativa, del raggiungimento di alcuni elementi condivisi. In questo modo, le parti saranno facilitate nelle negoziazioni più complesse e lunghe.

La lettera di intenti si usa quindi per fissare gli elementi già discussi, affinché le intenzioni delle parti siano chiare. Ad esempio, nel caso di un contratto di appalto complesso, alle parti conviene redigere una lettera di intenti per fissare gli accordi già presi (es. il corrispettivo, i tempi di consegna) per proseguire nella trattativa sugli altri elementi del futuro accordo (es. quelli più di dettaglio).

Inoltre, nella lettera potranno essere inserite anche delle clausole vincolanti. Ad esempio, può essere inclusa una clausola di riservatezza per vietare alle parti di rivelare l'esistenza stessa della trattativa. In questo caso, la parte che viola tale obbligo, risponderà dell’inadempimento e dell'eventuale danno.

La lettera d'intenti non va confusa con il contratto preliminare, con il quale le parti si obbligano a firmare un futuro contratto "definitivo". Ad esempio, nel preliminare di vendita di un immobile, le parti si obbligano già a concludere il contratto di compravendita presso il notaio, a determinate condizioni.

Cosa contiene la lettera d'intenti

La nostra lettera di intenti soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole incluse riguardano:

  • Oggetto: la determinazione degli elementi già discussi o su cui è stata raggiunta un'intesa nel corso della trattativa
  • Condizioni: le parti individuano nel corso delle trattative gli eventi futuri e incerti, dai quali dipende la conclusione del futuro accordo
  • Esclusività: se viene inserita questa clausola le parti non potranno intraprendere con terzi trattative incompatibili o che possano interferire con l'accordo da concludere
  • Riservatezza: le parti non potranno divulgare le informazioni confidenziali di cui siano venute o verranno a conoscenza nel corso della trattativa nonché, eventualmente, l'esistenza stessa della trattativa
  • Contenzioso: viene indicato l'arbitro o il giudice competente per la risoluzione di eventuali controversie
  • Lingua Inglese: se la controparte è straniera può essere utile generare il documento in inglese

Alla fine dell'intervista, ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari.

Informazioni necessarie

Per completare il documento sono necessari i dati identificativi delle parti.

Il documento può essere modificato in ogni sua parte senza limiti di tempo. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri nomi

  • Memorandum of Understanding (MoU) o Memorandum d'intesa
  • Letter of Intent, Head of Agreement (si tratta infatti di uno strumento di tradizione anglosassone)
  • Puntuazione

Altri documenti utili