Aprire un B&B (Bed and Breakfast): Guida e Costi

Aprire un B&B (Bed and Breakfast): Guida e Costi

Il b&b (bed and breakfast) è una tipologia di struttura ricettiva che si è diffusa parecchio negli ultimi anni. I turisti vengono accolti in un alloggio informale e spesso meno costoso di un albergo. Vediamo insieme cosa serve per aprire un b&b, quali sono i costi per avviare l'attività e le agevolazioni disponibili.

Cos'è un b&b

Il bed and breakfast è un'abitazione (o a volte anche una singola camera) messa a disposizione di turisti per un periodo di tempo limitato. Si tratta di un alloggio in genere più economico di altre strutture ricettive e per questo viene scelto spesso da chi viaggia. Il b&b è, inoltre, un'ottima opportunità di guadagno per il proprietario dell'abitazione che può far fruttare economicamente i periodi in cui non abita nell'immobile.

Come si può facilmente intuire dal nome, il servizio garantito agli ospiti comprende unicamente l'alloggio per la notte e la prima colazione ed è tipicamente gestito a livello familiare. Si occupano della pulizia dell'abitazione e dell'ospitalità ai clienti il proprietario e i membri della sua famiglia.

Il b&b è una struttura diversa dall'affittacamere. Mentre nel primo il proprietario dell'abitazione deve avere la residenza nell'immobile destinato all'attività (o comunque in un luogo limitrofo), nell'affittacamere il titolare può risiedere anche in un altro luogo. Vi sono poi grandi differenze tra bed and breakfast e alberghi che sono strutture di dimensioni importanti e che offrono numerosi altri servizi agli ospiti, anche servendosi di partner esterni (es. visite guidate, servizio taxi, convenzioni con ristoranti o centri benessere).

aprire un b&b

Come aprire un bed and breakfast: requisiti e documenti

I requisiti per avviare e mantenere aperta l'attività riguardano il numero minimo e massimo delle camere, il limite annuo di giorni di apertura del b&b, le dotazioni minime di arredo, etc. Le regole per il proprietario cambiano in base alla regione in cui si trova l'immobile ma quelle più comuni sono:

  1. avere la residenza nell'abitazione da destinare all'attività (per alcune regioni basta che il proprietario abbia la residenza all'interno del comune o della provincia)
  2. offrire a colazione solo cibi e bevande pre-confezionati
  3. garantire l'ottima condizione igienico-sanitaria dell'abitazione

In genere, è anche consentito aprire un bed and breakfast in un condominio, a meno che non vi sia uno specifico divieto nel regolamento condominiale e il divieto sia approvato all’unanimità da tutti i condòmini.

Per svolgere l'attività non serve avere una partita IVA se il proprietario dell'abitazione ha un'altra occupazione principale e ospita turisti solo per periodi limitati. Tuttavia, la partita IVA diventa necessaria in alcuni casi specifici (es. se il proprietario ha come unico reddito quello proveniente dal b&b, se si impiegano collaboratori esterni, se l'attività viene svolta senza periodi di pausa con un elevato numero di ospiti).

Per richiedere l'apertura del b&b bastano la carta d'identità e il codice fiscale del proprietario e i dati che identificano l'immobile (visura catastale). Bisogna inviare questi documenti tramite un'apposita pratica di avvio attività (SCIA) da presentare al Comune in cui si trova l'abitazione (sportello SUAP).

Una volta avviata l'attività è sempre consigliabile regolare ogni soggiorno con un contratto tra proprietario e ospiti per tutelarsi in caso di situazioni spiacevoli. Su LexDo.it puoi creare e scaricare un contratto di locazione turistica che è il modello più idoneo per questi casi.

Quanto costa aprire un b&b

I costi di avvio sono contenuti visto che la pratica SCIA costa circa €150. Tuttavia, se l'abitazione non è conforme ai livelli minimi di abitabilità e comfort richiesti dalla propria regione, bisognerà considerare anche i costi per la sistemazione e l'arredamento dell'immobile.

Durante l'attività si avranno poi dei costi di gestione per il mantenimento del buono stato dell'immobile e del servizio offerto ai clienti. Infine, bisogna considerare il compenso del professionista che si occupa di seguire la contabilità e di aprire la partita IVA, se necessaria.

Le tasse da pagare cambiano se l'attività viene svolta senza o con partita IVA. Nel primo caso si applicano le normali aliquote IRPEF. Se si apre la p.iva, invece, le aliquote di tassazione dipendono dalla forma che si sceglie per esercitare l'attività, ad esempio ditta individuale oppure società a responsabilità limitata (SRL).

Finanziamenti e agevolazioni per aprire un bed and breakfast

Esistono diverse agevolazioni per chi vuole partire con l'attività di b&b. Sono previste iniziative a livello sia nazionale sia regionale. Le più conosciute sono:

  • il bando Resto al Sud con fondi statali destinati agli under 56 residenti nel centro-sud d'Italia. Tramite apposita domanda è possibile accedere ad un credito a fondo perduto pari al 35% dell'importo che si investe per realizzare il b&b e all'erogazione di finanziamenti a tasso zero per le spese che riguardano l'attività
  • i bandi emanati da ogni singola regione. Infatti, tutte le regioni periodicamente stanziano dei fondi destinati al settore turistico che consentono di risparmiare notevolmente sui costi di avvio

Apri il tuo b&b con LexDo.it

Sul nostro sito puoi richiedere una consulenza per ricevere tutte le indicazioni per aprire al meglio il tuo bed and breakfast. Parlerai con un esperto che verificherà il tuo caso specifico e ti indicherà se ci sarà bisogno anche di aprire una partita IVA. In quest'ultimo caso ci sono due possibilità:

  • se sarai l'unico titolare del bed and breakfast puoi aprire una partita IVA in 24 ore con servizio contabilità incluso al prezzo di €349 + IVA. Riceverai l'assistenza di un professionista per la gestione della contabilità che potrà occuparsi della pratica di apertura della ditta individuale al costo di €150 + IVA oltre imposte
  • Se invece vuoi avviare l'attività con più soci puoi scegliere il servizio di costituzione SRL al costo di €99+IVA che permette di aprire la società in 72 ore. Penseremo a tutto noi, un esperto ti seguirà passo dopo passo con tutti i documenti necessari e avrai incluso anche l’appuntamento con il notaio. Al momento della costituzione dovrai versare le imposte iniziali pari a circa €600 e il costo del notaio che con noi è solo €900+IVA (prezzo scontato -40%).

Per tutti i nostri clienti è sempre incluso anche 1 anno di supporto legale 100% online per creare contratti e documenti legali su misura per la nuova attività e richiedere consulenze con professionisti su qualsiasi tema.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.

Scopri come aprire la tua nuova attività

Con il nostro servizio online apri una nuova attività in modo semplice e veloce. Prova il nostro quiz gratuito per scoprire come aprire e per ricevere la nostra guida completa passo per passo.

Inizia quiz gratisInizia quiz gratis
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
Scopri come aprire la tua nuova attività
Scopri come aprire la tua nuova attività
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
Inizia quiz gratisInizia quiz gratis
Inizia quiz gratisInizia quiz gratis