Come Fare il Versamento del Capitale Sociale per SRL
Come Fare il Versamento del Capitale Sociale per SRL

Come Fare il Versamento del Capitale Sociale per SRL

Scopri come funziona il versamento del capitale sociale in una SRL. Vediamo insieme tutte le regole sul versamento del capitale: quanto, come e a chi versarlo

Cos'è il versamento del capitale nelle SRL

Per versamento del capitale sociale si intende la consegna all'amministratore dell'insieme dei conferimenti dei soci. Il capitale sociale serve a dotare la società di un patrimonio iniziale per garantire l’attività di impresa e le sue future operazioni.

Il capitale sociale minimo da versare all'atto della costituzione di una SRL può essere anche di €1. Si tratta di una novità normativa introdotta nel 2013 che ha reso possibile avviare una SRL di qualsiasi tipo versando un capitale sociale anche inferiore ai €10.000 (D.L. 76/2013).

versamento capitale sociale srl

Come può essere versato il capitale sociale

Il capitale sociale può essere versato in denaro, in prestazioni d'opera o servizi, in crediti o in beni. Vediamo nel dettaglio tutte queste modalità.

Conferimenti in denaro

Se l'atto costitutivo della SRL non stabilisce diversamente, il conferimento deve essere versato in denaro. I conferimenti in denaro possono essere versati con qualsiasi forma di pagamento e precisamente:

  • Contanti: la disciplina in materia di antiriciclaggio prevede il limite per i soci di non versare più di €1.999 in contanti
  • Bonifico bancario: al momento della costituzione è necessario allegare una copia del bonifico effettuato all'amministratore
  • Assegno circolare: è una tipologia di assegno diversa dai normali assegni perché garantisce la copertura della somma da conferire. Per il versamento del capitale non possono essere usati i normali assegni bancari ma solo quelli circolari.

Conferimenti in prestazioni d'opera o servizi

Nelle società a responsabilità limitata il socio può conferire la propria attività lavorativa, intellettuale o manuale. Si parla in tal caso del socio lavoratore (o socio d'opera) che partecipa al capitale sociale con proprie prestazioni d'opera o servizi. È necessario, in tal caso, provvedere a far stimare la prestazione lavorativa da un esperto (es. revisore contabile) per determinare il valore del conferimento.

Per assicurare l'effettivo adempimento dell'obbligo assunto dal socio (l'esecuzione della prestazione) è inoltre richiesto il deposito di una polizza assicurativa o di una fideiussione bancaria pari al valore della prestazione. 

Si tratta però di una procedura che può essere complessa e onerosa. Per tale motivo, se uno dei soci vuole apportare la propria attività lavorativa, può essere conveniente valutare un piano di incentivazione (detto anche work for equity o piano di stock option).

Conferimenti in crediti e beni

I soci possono conferire anche crediti o beni (mobili, immobili e immateriali). Ad esempio, potrà essere conferito un macchinario, un ufficio, un brevetto o del know-how oppure un credito maturato nei confronti di un soggetto.

Anche in questo caso, per attestare il valore di tali conferimenti è richiesta l'allegazione di una perizia di un esperto. Ad esempio, il valore del conferimento potrà essere stimato da un commercialista o da un perito immobiliare.

Quanto capitale deve essere versato

Una SRL ordinaria può essere costituita con un capitale sociale minimo anche di €1. In base all'effettivo ammontare del capitale, i soci potrebbero dover versare tutto il capitale al momento della costituzione.

In particolare, se il capitale sociale è maggiore o pari ad €10.000, i soci devono versare almeno il 25% dei conferimenti necessariamente in contanti, bonifico o assegno. Il restante 75% dei conferimenti (c.d. versamento dei decimi) può essere versato in un secondo momento anche in natura (es. prestazioni di servizi, beni o crediti). Ad esempio, se la società viene costituita con €10.000 di capitale sociale, i soci dovranno versare subito solo €2.500 in denaro. I restanti €7.500 potranno essere versati successivamente attraverso il conferimento di un credito.

Se i soci non rispettano l'impegno di versare il 75% dei conferimenti, gli amministratori devono diffidare il socio affinché completi il versamento. Nel caso in cui il socio non versi quanto dovuto, si procederà con la vendita della sua quota fino ad escluderlo dalla società.

Per costituire una SRL con capitale inferiore a €10.000, una SRL unipersonale o una SRLS, invece, il capitale deve essere integralmente versato al momento della costituzione. Inoltre, in questi casi, i conferimenti possono essere versati esclusivamente in contanti, bonifico o assegno.

Quando versare il capitale

Il capitale sociale deve essere versato al momento della costituzione di una SRL. Questa regola generale può essere rispettata quando il versamento avviene in contanti. All'atto pratico, tuttavia, viene spesso effettuato un bonifico che per accreditare l'importo e generare una ricevuta può richiedere alcuni giorni. In questi casi, è possibile fare il bonifico qualche giorno prima della costituzione e presentare al notaio la ricevuta.

A chi va effettuato il versamento di capitale sociale

I soci devono versare il conferimento in denaro nelle mani dell'amministratore. Nel caso in cui la società sia amministrata da un consiglio di amministrazione, in genere, a ricevere i conferimenti è il presidente oppure un altro membro designato allo scopo. Nel caso, invece, di società con amministratore unico, il socio-amministratore dovrà fare un bonifico a se stesso da un suo conto corrente ad un altro a lui intestato (o cointestato).

L'amministratore deve dimostrare l'avvenuto versamento da parte di tutti i soci al momento della costituzione. Tuttavia, gli amministratori non sono sempre presenti al momento della costituzione. In tal caso è possibile versare il capitale sociale nei seguenti modi:

  • con contanti, bonifico bancario o assegno circolare inviando anche una dichiarazione scritta al notaio (ad es. a mezzo PEC) con la quale gli amministratori dichiarano di aver ricevuto il versamento dei conferimenti, allegando la prova dei mezzi di pagamento (ricevuta del bonifico a loro intestato oppure copia dell’assegno circolare a loro intestato o intestato alla società);
  • con delega al notaio, con cui lo stesso potrà, in nome e per conto degli amministratori, ricevere il versamento del capitale e provvedere a sua volta a versarlo su un conto corrente intestato alla società a seguito della sua iscrizione al Registro delle Imprese;
  • con un preventivo deposito bancario dei versamenti di capitale. In tal caso i soci versano i conferimenti in banca su un conto vincolato alla società.

Come costituire una SRL con LexDo.it

Il servizio di costituzione SRL online di LexDo.it ti consente di costituire la tua società in modo semplice e veloce.

Un avvocato esperto ti aiuterà a personalizzare online l’atto costitutivo e lo statuto e potrai costituire la società con un notaio che si occuperà di tutti gli adempimenti necessari.

Inoltre il servizio include un anno di supporto legale completo online per creare contratti su misura e richiedere consulenze con avvocati per qualsiasi esigenza. Potrai creare contratti di lavoro, contratti con fornitori e partner o registrare il marchio della tua società direttamente online e molto altro ancora.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
La tua SRL
Con il nostro servizio online apri una SRL in modo semplice e veloce. Include il supporto legale di avvocati esperti per 1 anno per qualsiasi necessità
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS
Supporto legale completo
Guida semplice e veloce
Apri la tua SRL in 7 giorni
Apri la tua SRL in 7 giorni
Supporto legale completo
Guida semplice e veloce
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS