Flat Tax per Partite IVA: Cos'è e le Novità del 2020
Flat Tax per Partite IVA: Cos'è e le Novità del 2020

Flat Tax per Partite IVA: Cos'è e le Novità del 2020

La legge di bilancio del 2020 ha modificato la flat tax per partite IVA, introducendo nuovi limiti per chi applica questo regime fiscale. Scopri tutte le novità del 2020 e le differenze con il 2019.

Cos'è la flat tax per partite IVA?

La flat tax per partite IVA è un regime fiscale agevolato, meglio noto come regime forfettario, previsto per i lavoratori autonomi e i professionisti. Il regime prevede un'imposta sostituiva di tutte le altre. In particolare, questo regime fiscale prevede un'aliquota al 15% oppure al 5% nei primi 5 anni di attività.

Con la flat tax il reddito è tassato a forfait. Ciò significa che in base all'attività svolta la legge stabilisce la percentuale dei guadagni che sono tassati. Questo regime prevede rilevanti semplificazioni contabili, come l'esenzione dell'IVA, l'esclusione dagli studi di settore, l'esclusione della fatturazione elettronica, etc.

flat tax partite IVA

Flat tax 2020: le ultime notizie e novità

Nel 2019 la flat tax è stata ampliata aumentando il limite di reddito a €65.000. Per il 2020 era prevista anche una flat tax al 20% per i redditi fino a €100.000 che però è stata bloccata dalla legge di bilancio. Inoltre, sono state introdotte alcune restrizioni, lasciando invariate le semplificazioni contabili.

In particolare, dal 2020 la flat tax non può essere applicata in caso di superamento di certe soglie annuali di reddito o di costi sostenuti. I nuovi requisiti di accesso sono:

  • non avere un reddito da lavoro dipendente o da pensione maggiore di €30.000 all'anno
  • non sostenere costi per retribuzioni di collaboratori o dipendenti superiori a €20.000 all'anno.

In caso di superamento di questi limiti, sarà necessario applicare il regime fiscale ordinario che prevede in genere più tasse ma consente di scaricare i costi dell'attività.

Esempi pratici

La flat tax è il regime naturale di tutte le partite IVA, per accedervi basta rispettare i requisiti e i limiti di legge. Ecco alcuni esempi pratici:

  • un dipendente con un reddito annuo di €20.000 può aprire una p. IVA per svolgere anche lavoro autonomo e applicare la flat tax perché rientra nei limiti previsti
  • un lavoratore autonomo che ha già aperto una p. IVA in regime di flat tax può continuare ad applicarla finché il suo fatturato resterà sotto gli €65.000 e rispetterà gli altri limiti previsti
  • un lavoratore che fino al 2019 adottava un regime fiscale diverso (es. p. IVA in regime dei minimi) può passare e aderire alla flat tax. Per farlo, si consiglia di parlare con un commercialista per tutti gli adempimenti necessari.

Come aprire una p. IVA in regime di flat tax

Con LexDo.it puoi aprire la partita IVA online, in modo semplice e veloce, dal tuo smartphone o computer. Riceverai la consulenza di un professionista esperto che si occuperà di tutti gli adempimenti e troverà la soluzione fiscale più adatta per te, verificando tutti i requisiti della flat tax.

Il servizio include 1 anno di supporto legale 100% online per creare contratti su misura e richiedere consulenze con avvocati su qualsiasi tema legale successivo. Potrai richiedere consulenze sulla tua attività, regolare i rapporti con fornitori e partner, creare contratti di locazione e molto altro ancora.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
Apri la tua partita IVA in 24 ore
Con il nostro servizio online apri una partita IVA in modo semplice e veloce. Include il supporto legale di avvocati esperti per 1 anno per qualsiasi necessità
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
Apri la tua partita IVA in 24 ore
Apri la tua partita IVA in 24 ore
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS