Codice ATECO: Come Trovare il Codice Attività Giusto
Codice ATECO: Come Trovare il Codice Attività Giusto

Codice ATECO: Come Trovare il Codice Attività Giusto

Scopri tutto quello che c'è da sapere sul codice ATECO con la nostra guida. Cosa sono i codici attività, dove trovarli e come aprire una partita IVA con il codice giusto.

Cos'è il codice ATECO

Il codice ATECO è il numero identificativo dell'attività economica svolta da una persona o da una società. Si tratta di una combinazione di lettere e numeri che individua il settore e la categoria dell'attività. Con questo sistema, le attività vengono classificate con un identificativo standard che viene usato per ragioni statistiche e fiscali.

Attualmente è in vigore la classificazione ATECO 2007. Questa classificazione è stata creata dall'ISTAT e ha modificato i codici attività precedenti. La modifica è fatta per allineare il più possibile i codici a livello europeo e internazionale

Il codice ATECO è necessario per aprire una partita IVA per svolgere l'attività in Italia oppure nell'Unione Europea con una p. IVA comunitaria. È necessario comunicare all'Agenzia delle Entrate la tipologia di attività che si intende svolgere, compilare gli appositi moduli e indicare l'identificativo dell'attività sulla base dello standard ATECO 2007. Ogni eventuale variazione dell'attività dovrà essere comunicata all'Agenzia delle Entrate.

codice ateco

Dove trovo il codice

Per trovare il proprio codice attività sono necessari passaggi diversi a seconda del caso concreto.

Se hai già una p. IVA

Il tuo commercialista ha già individuato il numero ATECO per la tua attività. Puoi trovarlo nel certificato di attribuzione del numero di p. IVA, rilasciato dall'Agenzia delle Entrate. In alternativa, se hai una società oppure un'impresa o ditta individuale, puoi trovare il tuo codice ATECO nella visura camerale. Si tratta di uno strumento del registro delle imprese usato per consultare i dati ufficiali delle attività.

Se devi aprire una p. IVA

È necessario trovare il codice ATECO più adatto al tuo caso. Puoi consultare i motori di ricerca messi a disposizione dall'ISTAT o da Infocamere. Si tratta di servizi che permettono di individuare il codice attività, inserendo alcune semplici parole chiave come "commercio". La scelta può non essere semplice. L'identificativo ATECO deve essere coerente con l'attività svolta e in alcuni casi trovare quello giusto non è semplice. Un esempio tipico è il codice ATECO adatto per aprire un negozio online che è diverso dall'apertura di un negozio con una sede fisica. Per evitare errori e sanzioni è consigliato farsi aiutare da un professionista esperto.

Esempi pratici

È importante trovare il codice attività ATECO corretto per la propria attività. Ecco alcuni esempi pratici:

  • Avvocato: M - 69.10.10, usato per tutte le attività degli studi legali o di consulenza giuridica
  • Commercialista: M - 69.20.11, usato per i servizi forniti dai commercialisti come contabilità e dichiarazioni dei redditi
  • Parrucchiere: S - 96.02.01, valido anche per il barbiere e per chi svolge attività per la cura dei capelli
  • Bar: I - 56.30.00, valido anche per altri esercizi commerciali senza cucina come pub, birrerie, caffetterie, etc.

Questi sono i casi più comuni e più semplici. Tuttavia, è importante non sottovalutare la scelta del codice ATECO. Infatti, a seconda del caso, potrebbe essere più adatto un numero identificativo diverso. Inoltre, quando vengono svolte più attività nello stesso settore può essere necessario indicare più codici.

Codici attività e regime forfettario

Il regime forfettario è un regime fiscale agevolato per le partite IVA. In passato, per accedere a questo regime si doveva rispettare un limite di reddito diverso a seconda del tipo di attività svolta e del relativo identificativo ATECO. Ad esempio, nel 2017 e nel 2018 il limite di reddito per i commercianti all'ingrosso era di €50.000 mentre per i professionisti era di €30.000.

A partire dal 2019, non ci sono più limiti specifici in base al codice ATECO. Questo significa che a prescindere dall'attività svolta, si può accedere al regime forfettario. Basta rispettare un unico limite di reddito pari a €65.000 e gli altri requisiti previsti dalla legge.

Come aprire la partita IVA senza errori

Per aprire la p.iva è necessario comunicare all'Agenzia delle Entrate il codice attività corretto. Trovare quello giusto può risultare complesso, soprattutto quando vengono svolte nuove attività oppure più attività contemporaneamente. È importante rivolgersi ad un professionista esperto per evitare errori.

Con LexDo.it puoi aprire la tua p. IVA online, in modo rapido, dal tuo smartphone o computer. Un esperto si occuperà di tutti gli adempimenti e ti contatterà entro 48 ore dalla richiesta. Riceverai una consulenza per trovare la soluzione fiscale più adatta e il numero ATECO corretto. Inoltre, avrai incluso il supporto legale completo di LexDo.it per creare contratti su misura e chiedere consulenze ad avvocati su qualsiasi tema.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
La tua Partita IVA
Con il nostro servizio online apri una partita IVA in modo semplice e veloce. Include il supporto legale di avvocati esperti per 1 anno per qualsiasi necessità
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS
Supporto legale completo
Guida semplice e veloce
Apri la tua partita IVA in 24 ore
Apri la tua partita IVA in 24 ore
Supporto legale completo
Guida semplice e veloce
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS