Clausola di gradimento

Il trasferimento della partecipazione al capitale sociale per atto tra vivi è subordinato al gradimento espresso dal __ % delle partecipazioni al capitale sociale detenute dai Partecipanti, escludendo dal computo il Partecipante la cui partecipazione sia oggetto di trasferimento. Se il gradimento viene negato, al Partecipante alienante compete il diritto di recesso da esercitarsi ai sensi dell’art. 2473/2437 c.c.

Il Partecipante che intende effettuare il trasferimento deve comunicare la propria intenzione agli altri Partecipanti,  evidenziando  gli  estremi  di  quanto  è  oggetto  di alienazione, il prezzo richiesto, le condizioni di pagamento, le esatte generalità del terzo potenziale acquirente e il termine di stipula dell’atto traslativo.

Entro il termine di 15 giorni dalla data di ricevimento della predetta comunicazione i Partecipanti comunicheranno al Partecipante alienante e al terzo potenziale acquirente la decisione adottata in merito al gradimento evidenziando, in caso di diniego, le ragioni dello stesso. In mancanza di risposta entro il termine sopra indicato, il gradimento si intende concesso.

Non sono sottoposti al giudizio di gradimento i trasferimenti che avvengano tra fiduciante e società fiduciaria e viceversa.

Non sono sottoposti a giudizio di  gradimento i trasferimenti che avvengano a favore di altri Partecipanti, del coniuge, dei parenti dell’alienante entro il terzo grado e dei suoi affini entro il secondo.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
modello
Patti Parasociali
varianti di questo documento
Su LexDo.it puoi creare documenti e contratti personalizzati in pochi minuti
Rispondi a poche semplici domande e scarica subito il tuo documento a norma
Il primo documento è gratuito.
Provalo subito!
Patti Parasociali
Personalizzalo in pochi minuti
Il primo documento è gratuito
SCARICA IL TUO DOCUMENTOSCARICA IL TUO DOCUMENTO
SCARICA DOCUMENTOSCARICA DOCUMENTO