Aprire Associazione Culturale: Come Costituire e Costi
Aprire Associazione Culturale: Come Costituire e Costi

Aprire Associazione Culturale: Come Costituire e Costi

Stai cercando informazioni su come aprire un'associazione culturale? Di seguito una guida su cos'è, come costituirla, quali costi vanno sostenuti e qual è il regime fiscale applicabile

Cos'è un ente culturale

L'associazione culturale è un ente no profit. Si tratta di un'organizzazione senza scopo di lucro costituita da un gruppo di persone che decidono di associarsi stabilmente con lo scopo di svolgere e/o promuovere attività culturali

In quanto enti no profit, le associazioni culturali non possono distribuire utili, neanche in modo indiretto, o avanzi di gestione agli associati. Questo non significa che gli associati non possano essere retribuiti. Infatti, gli associati che lavorano per l'organizzazione (insegnanti, personale amministrativo, etc.) possono essere retribuiti come per qualsiasi altra attività. Inoltre, è possibile esercitare anche attività commerciali, ma queste non possono risultare prevalenti rispetto allo scopo principale dell'ente.

Questa tipologia di organizzazione può svolgere attività di ogni genere purché abbia uno scopo culturale (es. attività musicali, artistiche, dello spettacolo, formazione, etc.). Diversamente, se non si ha uno scopo culturale ma si vuole promuovere un'attività sportiva, dovrà essere costituita un'associazione sportiva dilettantistica (ASD).

La recente riforma sul Terzo Settore (ETS) ha riorganizzato sotto un'unica famiglia gli enti che perseguono finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale. L'attività culturale, se di interesse sociale (es. con finalità educativa o per la tutela e valorizzazione del patrimonio culturale) può rientrare tra le attività che perseguono gli ETS (Enti del Terzo Settore). Anche una no profit culturale potrà quindi diventare un ETS e godere delle relative agevolazioni fiscali previste.

associazione culturale

Come costituire un associazione culturale

Per costituire un ente culturale è necessario:

  • un numero minimo di tre associati fondatori
  • redigere lo statuto e l'atto costitutivo dell'associazione. Gli associati stabiliscono in questo modo gli scopi (specificando la finalità di svolgere e/o promuovere attività culturali), l'amministrazione e la gestione del patrimonio
  • chiedere la registrazione dell'associazione all'Agenzia delle Entrate dopo aver ottenuto l'attribuzione del codice fiscale. Registrare l'ente non è obbligatorio, tuttavia è necessario per accedere alle agevolazioni fiscali di settore e per svolgere le sue attività
  • iscrivere l'ente in un elenco appositamente istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per poter beneficiare del 2 per mille
  • apertura della partita IVA, solo se si dovrà svolgere attività commerciale in modo non occasionale.

È inoltre possibile chiedere il riconoscimento della personalità giuridica, il che consente ai creditori dell'ente di potersi rivalere solo sul patrimonio della no profit, senza aggredire il patrimonio dei suoi amministratori in caso di debiti. Per costituire un ente riconosciuto è necessario far redigere l'atto costitutivo e lo statuto da un notaio (atto pubblico). Il costo della pratica notarile fa aumentare molto i costi di costituzione e per tale motivo la maggior parte delle associazioni vengono costituite sotto la forma "non riconosciuta".

Quanto costa creare una no profit culturale

Per procedere con la costituzione è necessario sostenere una serie di costi per l'associazione. Anzitutto bisogna far redigere l’atto costitutivo e lo statuto dell'associazione da un professionista (es. avvocato) e quindi sostenere il costo della relativa parcella. Bisogna poi considerare anche i costi per la pratica di registrazione presso l'Agenzia dell'Entrate.

Se si vuole costituire un ente riconosciuto è necessario l'intervento di un notaio che si occupi della redazione dello statuto e dell'atto costitutivo in forma di atto pubblico. Il compenso del notaio è in genere oneroso. Per procedere al riconoscimento, l'organizzazione deve avere un patrimonio minimo che va dai €15.000 ai €50.000. Per questo si tratta di una scelta poco frequente e viene prediletta la forma "non riconosciuta".

Associazione culturale e regime fiscale

Sotto il profilo fiscale, l'associazione culturale in quanto ente senza scopo di lucro beneficia della non tassazione su tutte quelle entrate che si definiscono istituzionali e non commerciali. Le quote o i contributi economici che gli associati versano per l'attività, ad esempio, per la frequentazione di stage o viaggi di istruzione, sono completamente detassate e si possono incassare emettendo una ricevuta non fiscale.

Come detto in precedenza, è possibile anche svolgere attività commerciali. Per farlo sarà necessario aprire una partita IVA. Per queste attività, come la vendita di beni o attrezzature e i proventi ricevuti da pubblicità o da sponsorizzazioni, le associazioni seguono i normali adempimenti fiscali e contabili di una società. È fondamentale però che l'attività commerciale non sia prevalente rispetto alle attività istituzionali.

Anche per le attività commerciali è possibile aderire ad un regime fiscale agevolato. Tale regime è stato introdotto della Legge 398/1991 inizialmente per le sole associazioni sportive dilettantistiche e poi ampliato a tutti gli enti no profit. Per godere di tali agevolazioni, i proventi annuali derivanti dall'attività commerciale non devono superare i €400.000. Con il regime fiscale agevolato, ad esempio, i proventi non saranno soggetti ad IVA e non vi sarà l’obbligo di emettere fatture.

Fondare un'organizzazione culturale con LexDo.it

Con LexDo.it potrai aprire un'associazione culturale in modo semplice e veloce. Riceverai il supporto per fondare la tua no profit culturale direttamente online. Un professionista esperto ti aiuterà a creare statuto e atto costitutivo online e ti indicherà tutti gli adempimenti necessari per la costituzione. In questo modo, potrai concentrarti sul tuo progetto con tranquillità e senza preoccupazioni. Inoltre, il servizio include 1 anno di supporto legale completo per creare contratti su misura e richiedere consulenze con avvocati per qualsiasi esigenza.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
La tua Associazione
Con il nostro servizio online apri un'associazione in modo semplice e veloce. Include il supporto legale di avvocati esperti per 1 anno per qualsiasi necessità
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS
Supporto legale completo
Guida semplice e veloce
Scopri come aprire la tua associazione
Scopri come aprire la tua associazione
Supporto legale completo
Guida semplice e veloce
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS
INIZIA ORA GRATISINIZIA ORA GRATIS