Costituire un'Associazione

Pronta in 24 ore, con il nostro supporto legale 100% online

Iscriviti per costituire subito la tua no-profit
+100.000Clienti in Italia
Media su 1366 recensioni.
Leggi

Crea la tua associazione con il nostro supporto legale completo

Una nuova associazione ti permette di realizzare un'iniziativa no profit in modo semplice. Con il nostro servizio ti aiutiamo a partire scegliendo l'inquadramento legale più conveniente. Puoi aprire un'associazione senza scopo di lucro di qualsiasi tipo (culturale, sportiva, onlus, riconosciuta o non, ecc.) con la guida passo per passo di professionisti esperti. Concentrati sul tuo progetto con tranquillità e senza preoccupazioni.
Consulenza iniziale
Scegli il tipo di associazione più adatto con un professionista esperto
Apri la tua associazione
Ti guidiamo noi per tutti gli adempimenti necessari
Supporto legale
Crea contratti e parla con un professionista quando vuoi
Iscriviti per costituire subito la tua no-profit

Cos'è un'associazione no profit?

  • L’associazione è un ente senza scopo di lucro
  • È formata da 3 o più soggetti e finalizzata a perseguire uno scopo comune di natura ideale (culturale, sportivo, filantropico, etc.) a favore dei propri associati o di terzi
  • La gestione è semplice ma per usufruire delle agevolazioni disponibili senza incorrere in sanzioni è importante non commettere errori e fare le scelte giuste in fase di costituzione

Supporto legale incluso per 1 anno

Crea contratti su misura in 6 minutiRispondi a poche semplici domande e personalizza più di 200 tipologie di contratti e documenti legali per qualsiasi esigenza.
Parla con un avvocato quando vuoiDubbi o domande? Revisione documenti? Registrazione di marchi o brevetti? Entro 48 ore parli con un avvocato esperto in materia e ricevi una consulenza.
Iscriviti per costituire subito la tua no-profit

I costi per creare un'associazione con LexDo.it

SERVIZI OPZIONALI
Riconoscimento associazione dal notaioA preventivo
Iscriviti per costituire subito la tua no-profit

Come costituire un'associazione

Esistono diverse tipologie di associazione a seconda dell'attività svolta. Inizia con il piede giusto con l'assistenza di professionisti a tua disposizione. Ti guidiamo passo per passo per aprire la tua nuova associazione e tu potrai concentrarti sulle scelte davvero importanti.
Parla con un professionista esperto e scegli la tipologia di associazione più adatta
Crea online l’atto costitutivo e lo statuto dell'associazione
Richiedi il codice fiscale e registrazione all’Agenzia delle Entrate
Se associazione esercita attività commerciale: iscrizione REA e apertura partita IVA
Trasmetti il modello EAS per usufruire di agevolazioni fiscali entro 60 giorni dalla costituzione
Sei pronto per aprire la tua nuova associazione!
Supporto legale incluso per 1 anno per creare contratti e parlare con un professionista quando vuoi
Documenti legali e contratti per ogni esigenza tra cui:
Iscriviti per costituire subito la tua no-profit
Scelto da +100.000 aziende e professionisti in Italia
Un servizio per aprire associazioni basato sulla conoscenza di professionisti esperti sempre a disposizione.
829.143
DOCUMENTI GENERATI
VALUTAZIONE MEDIA CLIENTI
servizio legale con avvocati qualità 100%
SODDISFATTO O RIMBORSATO
Vedi tutte le recensioni
Parlano di noi:

Perché conviene costituire la tua associazione con noi

Il nostro servizio ti permette di fondare un'associazione in modo semplice e in tempi brevi, con il supporto di professionisti esperti sia in materia legale che fiscale.
Semplice

Ti guidiamo passo per passo con tutti gli adempimenti necessari

Veloce

Crea lo statuto online e parla con un professionista esperto entro 48 ore

Completo

Il nostro servizio ti guida in tutte le scelte importanti ed è a disposizione per qualsiasi esigenza

Professionale

Il supporto di professionisti esperti sempre a disposizione

Iscriviti per costituire subito la tua no-profit

Domande Frequenti

Cosa significa associazione senza scopo di lucro (no profit)

Tutte le associazioni sono enti senza scopo di lucro. L’espressione “senza scopo di lucro” (in inglese no profit) significa letteralmente che un’associazione, in quanto ente non commerciale, non può avere come fine la realizzazione di un profitto.

Non esiste un’associazione a scopo di lucro. Tuttavia, un’associazione può svolgere attività commerciale, purché questa sia funzionale e non prevalente rispetto allo scopo dell’ente. Tutti i profitti realizzati dall’associazione devono essere reinvestiti interamente per gli scopi organizzativi.

L’associazione può svolgere attività commerciale?

L’associazione può svolgere attività commerciale (ad esempio, vendita di beni o prestazione di servizi). Tale attività però deve essere sempre strumentale al reperimento dei fondi necessari per il raggiungimento degli scopi associativi. Ad esempio, l’associazione che si occupa di beneficienza ai senza tetto, potrà vendere magliette e raccogliere fondi per fornire cibo ai bisognosi.

Quali tipi di associazione si possono costituire?

Sono molte le tipologie di associazioni da quelle culturali a quelle di volontariato, sportive, etc. Si differenziano in base all’attività che viene svolta e allo scopo dell’associazione. In base alla tipologia variano le agevolazioni possibili e i costi di costituzione. Vediamole insieme.

Associazione culturale

L’associazione culturale è un’organizzazione senza scopo di lucro costituita da un gruppo di persone che decidono di associarsi stabilmente per il raggiungimento di un determinato scopo di interesse culturale, educativo o legato all’insegnamento.

Associazione sportiva dilettantistica – ASD

L’associazione sportiva dilettantistica (ASD) è un’organizzazione di più persone che decidono di associarsi stabilmente per gestire una o più attività sportive praticate in forma dilettantistica. La forma dilettantistica, quindi non professionistica, è il carattere distintivo per utilizzare la forma dell’associazione e accedere alle agevolazioni relative.

Se l’attività sportiva viene esercitata in forma professionistica, non può essere utilizzata l’associazione ma deve essere costituita una società di capitali (SPA o SRL).

Si ricorda che la normativa sancisce che è professionista sportivo, chi esercita attività sportiva a favore di una società sportiva a fronte di un compenso, con carattere di continuità, nell’ambito delle discipline regolamentate dal CONI come il calcio, pugilato, ciclismo, motociclismo, golf, pallacanestro etc.

Associazione di volontariato – ODV

L’associazione di volontariato o organizzazione di volontariato (ODV) è un ente che svolge attività con finalità di solidarietà sociale, attraverso l’erogazione di servizi gratuiti a favore di persone che si trovano in uno stato di necessità. Gli associati di una ODV prestano la propria attività volontariamente e a titolo gratuito.

Associazione di promozione sociale – APS

L’associazione di promozione sociale (APS) svolge attività di interesse generale a favore dei propri associati, dei loro familiari o di terzi, avvalendosi prevalentemente dell’attività volontaria dei propri associati.

ONLUS

ONLUS è l’acronimo di Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale che sono quegli enti che perseguono esclusivamente finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, senza scopo di lucro.

Le ONLUS stanno per essere definitivamente abrogate dal Codice del Terzo Settore (D.lgs 3 luglio 2017, n. 117) che ha introdotto gli ETS (Enti del Terzo Settore).

ETS (Ente del Terzo Settore)

ETS è l’acronimo di Ente del Terzo Settore introdotto da una recente riforma (D.lgs 3 luglio 2017, n. 117 denominato Codice del Terzo Settore). Sono ETS tutte quelle organizzazioni, anche le associazioni, che svolgono, in via esclusiva o principale, senza scopo di lucro almeno un’attività di utilità sociale previste in un apposito elenco. Ad esempio, interventi e servizi sociali o sanitari, educazione, istruzione e formazione professionale, attività culturali di interesse sociale con finalità educativa, etc.).

Per diventare ETS, le organizzazioni dovranno iscriversi al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS). Solo dal momento dell’iscrizione al Registro l’ente potrà essere definito “ente del terzo settore”, dotarsi di personalità giuridica e fruire delle agevolazioni fiscali previste. Nonostante l’entrata in vigore del Codice del Terzo Settore, il Registro Unico non è ancora stato istituito e molti decreti attuativi non hanno ancora visto la luce. Si dovrà pertanto attendere quel momento perché la normativa trovi completa applicazione.

Quando la nuova normativa entrerà in vigore alcune tipologie di associazioni come le ETS o le APS diventeranno ETS di diritto mentre altre potranno esser convertite.

Cosa cambia tra associazione riconosciuta e non riconosciuta?

L’associazione riconosciuta è quella che ha personalità giuridica e richiede la stipula dell’atto costitutivo e statuto con un notaio. La personalità giuridica comporta che i creditori possono rivalersi solo sul patrimonio dell’ente, ma non su quello dei suoi amministratori. Per costituirla si deve versare un patrimonio minimo di circa €15.000. Ogni regione può richiedere la dotazione di un patrimonio superiore a tale cifra, a seconda della tipologia di no profit.

Solitamente il riconoscimento della personalità giuridica viene richiesto per enti con molti associati, enti che gestiscono grandi patrimoni o che vogliono ricevere immobili o lasciti testamentari (non consentito agli enti non riconosciuti).

L’associazione non riconosciuta è invece la tipologia più comune. È senza personalità giuridica e gli amministratori rispondono con il loro patrimonio personale se quello dell’ente è insufficiente. Per costituire l’associazione non riconosciuta non è necessaria la presenza di un notaio e non è richiesto il versamento di un patrimonio minimo. È pertanto sufficiente che gli associati redigano l’atto costitutivo e lo statuto.

Qual è il numero minimo per costituire un’associazione?

A seconda del tipo di ente che si vuole adottare, il numero minimo di associati può variare. Per formare un’associazione culturale o sportiva (ASD) è richiesto un numero minimo di 3 associati fondatori.
Invece, per le associazioni di volontariato (ODV), di promozione sociale (APS) e le ONLUS è richiesto un numero minimo di 7 associati.

Cosa sono e come creo l’atto costitutivo e lo statuto?

Lo statuto e l’atto costitutivo dell’associazione sono i documenti indispensabili per costituire e possono essere creati dalla nostra piattaforma direttamente online semplicemente rispondendo a poche semplici domande.

  • L’atto costitutivo è il documento necessario per fondare l’associazione e contiene le informazioni obbligatorie previste per legge (ad es. la denominazione, i dati degli associati fondatori, i dati degli amministratori etc.)
  • Lo statuto disciplina, invece, il funzionamento dell’associazione e contiene, ad esempio, le regole sull’amministrazione dell’associazione e sulle deliberazioni assembleari, sull’ammissione di nuovi associati etc.

Se non si ha l’esigenza di costituire un ente riconosciuto, una volta scaricati l’atto costitutivo e lo statuto, è sufficiente farli firmare a tutti gli associati fondatori e, se necessario, registrarli all’Agenzia delle Entrate entro 20 giorni dalla sottoscrizione.

Quando devo richiedere il codice fiscale?

Le associazioni non sono obbligate ad avere il codice fiscale. È però necessario se l’ente intende esercitare attività commerciali (ad esempio, vendere beni), stipulare contratti, aprire un conto corrente, beneficiare di agevolazioni fiscali, etc.

Il codice fiscale va richiesto all’Agenzia delle Entrate dal legale rappresentante o da un suo delegato. Si devono presentare un documento d’identità del legale rappresentante, una copia dell’atto costitutivo e dello statuto firmati e il modello AA5/5 (rilasciato dall’Agenzia delle Entrate stessa).

Ti aiuteremo noi a capire se è necessario nel tuo caso e ti guideremo passo passo se ne avrai bisogno.

Quando devo fare la registrazione?

La registrazione dell’atto costitutivo e dello statuto serve per attestare l’esistenza degli atti ed attribuire ad essi una data certa di fronte ai terzi. La registrazione è obbligatoria quando l’ente intende:

  • beneficiare delle agevolazioni fiscali
  • iscriversi ai registri nazionali, regionali, provinciali e/o comunali
  • accedere a bandi e gare per finanziamenti
  • assumere personale
  • somministrare bevande e alimenti
  • richiedere l’attribuzione della personalità giuridica (in questa ipotesi la costituzione dovrà essere fatta dal notaio)

Per completare la registrazione si deve richiedere all’Agenzia delle Entrate il codice fiscale e presentare un modulo e 2 copie dell’atto costitutivo e statuto. Il costo della registrazione è pari alla tassa di registro di €200 e di marche da bollo, per un importo totale di circa €250/280.

Non tutte le associazioni devono pagare questo importo. Le associazioni di volontariato (ODV) e le ONLUS sono esenti dal pagamento dell’imposta di registro di €200 ma soggette al pagamento all’imposta di bollo. Mentre le APS e le ASD sono esenti solo dall’imposta di bollo.

Anche per la registrazione ti aiuteremo a capire se è necessaria nel tuo caso e ti guideremo nell’effettuarla.

Quando serve e come si richiede la partita IVA?

La partita IVA dell'associazione va richiesta all’Agenzia delle Entrate se l’ente intende svolgere attività commerciali. Rientrano in queste attività, ad esempio, l’organizzazione di viaggi o eventi a pagamento, la vendita di beni, la somministrazione di cibi e/o bevande. Inoltre, l’ente dovrà iscriversi al Repertorio Economico Amministrativo (REA) presso la Camera di Commercio. La partita IVA non è necessaria, invece, se l’associazione realizza solo entrate non tassabili (es. sovvenzioni, quote associative). Il professionista che ti seguirà ti indicherà se avrai bisogno di una partita IVA nel tuo caso. Se così fosse, possiamo occuparci noi per te della sua apertura.

Quali sono i costi di un associazione?

La costituzione della tua associazione è inclusa nei nostri piani di supporto legale completo a partire da €99+IVA. Potrai parlare con un professionista per capire quale tipologia di associazione è più adatta al tuo caso e quali adempimenti si applicano. Creerai lo statuto e l’atto costitutivo direttamente online personalizzandoli per le tue esigenze e riceverai una guida per tutti i passaggi successivi necessari. Il servizio include anche 1 anno di supporto legale completo per qualsiasi esigenza successiva.

La maggior parte delle associazioni possono essere costituite senza dover sostenere altri costi. Ci saranno delle spese aggiuntive solo se sceglierai di registrare o di riconoscere la tua associazione.
I costi di registrazione sono pari a €200 per l’imposta di registro oltre alle marche da bollo di €16 da apporre su entrambe le copie dell’atto costitutivo e dello statuto ogni 4 facciate o ogni 100 righe. I costi per il riconoscimento invece (tipologia di associazione meno comune) invece sarà necessario l’intervento di un notaio con una spesa di almeno €800/1.000 e la necessità di avere un patrimonio iniziale minimo di almeno €15.000.

Quali sono le tempistiche per costituire un’associazione?

Puoi avviare un’associazione con il nostro servizio in tempi estremamente rapidi. Puoi personalizzare statuto e atto costitutivo direttamente online con pochi click e potrai verificarli con un professionista e costituire in 24-48 ore.

Una volta costituita l’associazione, se sceglierai di registrarla le tempistiche dipendono dall’ufficio dell’agenzia delle entrate competente.

Posso costituire più di una associazione?

Certamente, ricorda però che le condizioni economiche presenti in questa pagina sono relative alla costituzione di una sola Associazione. Ulteriori richieste potrebbero avere costi aggiuntivi.

Vedi tutte le domande frequenti

Iscriviti per costituire subito la tua no-profit