Come funziona il sovrapprezzo di azioni o quote in una società?

Il sovrapprezzo di azioni o quote di una società (detto anche soprapprezzo) è la differenza tra il valore nominale (c.d. teorico) della società e il suo valore reale o "di mercato". Il valore nominale di ogni singola quota che determina il capitale sociale viene liberamente scelto dai soci al momento della costituzione della società. Si parla di soprapprezzo quando alcuni soci pagano prezzi superiori per la propria partecipazione.

Ad esempio 3 amici e un finanziatore esterno creano una società con un valore nominale del capitale sociale pari a 10.000€. Ogni socio possiede quote uguali pari al 25% per un valore nominale di 2.500€ per ogni quota. Il socio finanziatore esterno entra però in società versando 100.000€. Il finanziatore avrà comunque una quota del 25% e quindi sottoscriverà 2.500€ di capitale sociale. Il soprapprezzo versato dal finanziatore sarà quindi di 97.500€ (100.000€ - 2.500€).

La quantificazione del soprapprezzo non ha regole prestabilite. L'unico limite è che il prezzo di emissione delle quote o azioni non può essere inferiore al valore nominale (c.d. emissione sotto la pari). Inoltre, il valore "nominale" della quota in alcuni casi può non essere interamente versato, mentre il sovrapprezzo dovrà essere sempre versato per intero al momento della sottoscrizione.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
modello
Statuto e Atto Costitutivo Srl
per costituire una società a responsabilità limitata e per regolarne il funzionamento
Su LexDo.it puoi creare documenti e contratti personalizzati in pochi minuti
Rispondi a poche semplici domande e scarica subito il tuo documento a norma
Il primo documento è gratuito.
Provalo subito!
Statuto e Atto Costitutivo Srl
Personalizzalo in pochi minuti
Il primo documento è gratuito
SCARICA IL TUO DOCUMENTOSCARICA IL TUO DOCUMENTO
SCARICA DOCUMENTOSCARICA DOCUMENTO