DOMANDE FREQUENTI
Contratto di Locazione Commerciale (Uso Diverso dall'Abitativo)

INDICE
•  La data di stipula del contratto e quella di inizio della locazione possono essere diverse?
•  Posso indicare una data di inizio della locazione anteriore alla firma del contratto?
•  Che luogo devo inserire se le parti firmeranno l'accordo a distanza?
•  Dove posso trovare gli estremi di registrazione del contratto di locazione originario?
•  Dove trovo i dati catastali dell'immobile?
•  Come funzionano gli allegati?
•  Che cos'è l'indennità per la perdita dell'avviamento commerciale?

La data di stipula del contratto e quella di inizio della locazione possono essere diverse?

Si.

Ricordati però che il contratto dovrà essere registrato entro 30 giorni dalla prima delle due date.

Posso indicare una data di inizio della locazione anteriore alla firma del contratto?

Non è conveniente retrodatare l'inizio della locazione, perchè in tale ipotesi a partire da questa data decorrerebbe il termine di 30 giorni per la registrazione del contratto.
Anticipando l'inizio della locazione rispetto alla firma si accorcerebbero quindi i termini per provvedere alla registrazione, rischiando così di incorrere in sanzioni qualora il termine venga sforato.

Normalmente, pertanto, offriamo la possibilità di inserire una data di inizio della locazione coincidente o successiva alla firma.

Se dovessi avere ulteriori dubbi, non esitare a rivolgerti al supporto.

Che luogo devo inserire se le parti firmeranno l'accordo a distanza?

Se le parti saranno distanti per la firma del documento, andrà inserito il luogo dove giungerà l'accettazione dell'accordo.

Ad esempio: se Marco a Milano invia un contratto da firmare a Paolo di Perugia, sarà Paolo a inviare il documento definitivo con la sua firma a Marco e, quindi, andrà indicato Milano come luogo dell'accordo.

Dove posso trovare gli estremi di registrazione del contratto di locazione originario?

Nell'ultima pagina della copia del contratto registrato che ti ha consegnato il locatore.

Se il contratto è registrato telematicamente il tuo locatore ti deve aver consegnato una copia della ricevuta di registrazione.

Dove trovo i dati catastali dell'immobile?

I dati sono indicati nell'atto di acquisto dell'immobile (rogito).

Se hai delle credenziali di accesso al sito dell'Agenzia delle Entrate Fisconline, potrai ottenere i dati online gratuitamente.

Oppure li potrai ottenere immediatamente online al seguente link: Visura catastale online.

Come funzionano gli allegati?

Gli allegati danno la possibilità di inserire condizioni dettagliate o documenti corposi senza complicare il testo del contratto. Inoltre sarà possibile modificare gli allegati, con il consenso delle parti, anche dopo aver firmato il contratto, semplicemente allegando un nuovo documento firmato e datato da entrambe le parti.

Se selezioni una clausola che richiede un allegato, ti ricorderemo di crearlo nella Lista di Adempimenti Successivi che potrai visualizzare alla fine dell'intervista.

Che cos'è l'indennità per la perdita dell'avviamento commerciale?

Il diritto del conduttore a ricevere l’indennità per la perdita dell’avviamento commerciale (art. 34 L. 392/1978) sorge nei casi in cui il locatore decida di non rinnovare, sia alla prima scadenza contrattuale o alle successive, un contratto di locazione a uso diverso all’abitativo.

I presupposti necessari per l’insorgenza del diritto sono i seguenti:

  1. l’immobile oggetto del contratto deve essere adibito ad una delle seguenti attività: industriali, commerciali, artigianali o di interesse turistico;
  2. il mancato rinnovo del contratto non deve dipendere da risoluzione per inadempimento o disdetta o recesso del conduttore o dalla presenza di procedure concorsuali;
  3. l’attività esercitata dal conduttore deve comportare contatti diretti con il pubblico degli utenti e consumatori e l’utilizzo dell’immobile non deve essere marginale.

L’importo dell’indennità è pari a 18 mensilità dell’ultimo canone corrisposto. In caso di svolgimento di attività alberghiere l’importo sale a 21 mensilità. Il credito per l’indennità è esigibile dal momento del rilascio dell’immobile.

Il conduttore, se ricorrono i presupposti sopra indicati e, in aggiunta, l’immobile liberato venga adibito, entro un anno dalla cessazione della locazione, all’esercizio della stessa attività del conduttore uscente o di attività affini incluse nella medesima tabella merceologica, ha diritto ad un’ulteriore indennità, il cui importo è uguale all’indennità ordinaria. Il diritto alla sua percezione sorge al momento dell’inizio, nell’immobile rilasciato, della nuova attività con le caratteristiche ora indicate.

Crea il tuo documento in minuti con la nostra intervista guidata
CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO
Crea il tuo documento in minuti con la nostra intervista guidata
CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO