Questo documento è una variante del documento “CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE (USO DIVERSO DALL'ABITATIVO)

Informazioni su questo Documento Legale

11-4-2017
Ultimo Aggiornamento
4 Minuti
Creazione semplice e veloce
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Cos’è il contratto di locazione commerciale transitorio

Il contratto di locazione commerciale transitorio è l'accordo che concede in godimento un immobile per lo svolgimento di attività commerciali, industriali, artigianali, professionali, che hanno natura transitoria e, per tale ragione, possono avere duratata inferiore ai 6 anni previsti dalle locazioni commerciali ordinarie.

Il contratto di locazione commerciale transitorio presenta queste caratteristiche:

  • indicazione delle ragioni della transitorietà, che devono essere espressamente dichiarate nel contratto e devono essere tali da escludere il regime ordinario di locazione commerciale di durata 6+6;
  • esclusione del rinnovo del contratto;
  • stipulazione in forma scritta a pena di nullità;
  • nessuna indennità per la perdita di avviamento

Quando si usa la locazione commerciale per brevi periodi

Il contratto di locazione commerciale ad uso transitorio viene usato in tutti i casi in cui il conduttore ha necessità di utilizzare l’immobile per un breve periodo. Si pensi ad esempio a un temporary shop (negozio temporaneo per testare la vendita di determinati prodotti, per sondare nuovi mercati, per lanciare un nuovo prodotto), ad uno show room, ad uno spazio per un comitato elettorale, o a un ufficio o magazzino temporaneo durante una ristrutturazione, etc.

Le ragioni della transitorietà dovranno essere inserite nel contratto e dovranno eslcudere la possibilità di locare l'immobile con un contratto di locazione ordinario dalla durata di 6+6 anni. La transitorietà non potrà quindi dipendere dalla volontà del locatore, ma dall'uso che il conduttore farà dell'immobile. L’attività da esercitare nell'immobile dovrà avere per sua natura carattere transitoro.

L’immobile da locare deve avere una destinazione d’uso conforme all’attività da esercitare. Dovrà infatti avere caratteristiche tali da consentire l’esercizio dell’impresa o della professione del conduttore (in alcuni casi ad esempio il regolamento condominiale vieta la destinazione dei locali ad usi particolari come attività rumorose etc.).

Nel caso in cui, oltre all'utilizzo dello spazio, dovessero venire offerti anche servizi aggiuntivi (ad esempio connessioni telefoniche e wifi, servizi di stampa, pulizia e manutenzione etc.), invece del contratto di locazione sarà possibile utilizzare il contratto di utilizzo di spazi e servizi che può essere adatto per situazioni come spazi di coworking o di condivisione ufficio oppure per location di eventi e mostre.

Cosa contiene il contratto di locazione transitoria ad uso diverso dall'abitativo

Il nostro contratto di locazione commerciale transitorio soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole incluse riguardano:

  • L'oggetto: la descrizione dell’immobile con gli identificativi catastali
  • La destinazione dell'immobile: la descrizione precisa dell’uso per il quale viene concesso l’immobile
  • Le ragioni della transitorietà: vanno indicati i motivi per cui si vuole locare l'immobile per un periodo breve
  • Il canone: indicazione dell’importo da corrispondere per il godimento dell’immobile
  • La durata: possono avere durata inferiore ai 6 anni
  • Eventuali arredi: se l'immobile è arredato, è possibile allegare una lista di tutti i mobili inclusi nella locazione
  • Il recesso: la possibilità per le parti di sciogliere il contratto prima della sua naturale scadenza
  • Il deposito cauzionale: il locatore può chiedere al conduttore una somma di denaro da versare al momento della stipula a garanzia di eventuali danni all’immobile
  • La sublocazione: il locatore può concedere al conduttore può sublocatore in tutto in parte ad altri soggetti l’immobile
  • Contatti diretti con il pubblico: l’attività che deve essere svolta nell’immobile può comportare, per sua natura, il contatto con un pubblico indistinto di utenti e consumatori (es. show room, negozio di vendita al dettaglio etc…)
  • L'assicurazione: il locatore può chiedere al conduttore di stipulare una polizza assicurativa a copertura del rischio di danni all’immobile.

Inoltre dopo l'acquisto ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari affinchè il tuo contratto di locazione sia regolarmente costituito e registrato.

Informazioni necessarie

Per completare il contratto sono necessari i dati anagrafici del locatore e del conduttore. Inoltre è necessario disporre degli estremi catastali dell’immobile (durante l'intervista, gli aiuti ti spiegheranno dove trovare le informazioni di cui hai bisogno).

Il contratto può essere modificato gratuitamente in ogni sua parte fino a 1 mese dopo l'acquisto. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri nomi

  • Affitto commerciale transitorio
  • Locazione commerciale ad uso transitorio
  • Locazione di immobile diverso dall’abitativo per uso transitorio
  • Locazione commerciale transitoria
  • Contratto per temporary shop

Altri documenti utili

CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO