PMI Innovative: Definizione, Requisiti e Agevolazioni
PMI Innovative: Definizione, Requisiti e Agevolazioni

PMI Innovative: Definizione, Requisiti e Agevolazioni

Le PMI innovative sono società di piccole-medie dimensioni che si occupano di innovazione tecnologica. Queste imprese beneficiano di alcune importanti agevolazioni se possiedono i requisiti previsti dalla legge. Vediamo nel dettaglio quali sono.

Cos'è una PMI innovativa: definizione e normativa

Le PMI innovative sono imprese di piccole-medie dimensioni oppure micro-imprese attive nel settore dell'innovazione. Queste società beneficiano di sgravi fiscali per attrarre investimenti e di agevolazioni per accedere a varie forme di finanziamento. La definizione di PMI innovativa è stata introdotta per la prima volta nel 2015 per favorire lo sviluppo tecnologico e la crescita di questa categoria di imprese.

Le imprese innovative rappresentano un'evoluzione naturale delle start up innovative. Entrambe le tipologie di società operano, infatti, nel campo dell'innovazione tecnologica. Tuttavia, ci sono alcune differenze nei requisiti di legge previsti e nell'attività svolta. Ad esempio, a differenza delle start up innovative le PMI possono essere costituite anche da più di 5 anni.

pmi innovative

Requisiti delle PMI innovative

Tutte le società di capitali (es. SRL o SRLS) possono diventare PMI innovative, iscrivendosi alla sezione speciale del registro delle imprese. Per poterlo fare, è necessario rispettare i requisiti previsti dalla legge. I requisiti devono essere indicati in un'autodichiarazione e vengono verificati periodicamente dalla camera.

Requisiti dimensionali

Il primo riguarda la dimensione dell'impresa. La PMI innovativa deve avere un fatturato annuo inferiore a €50 milioni e un patrimonio non superiore a €43 milioni. Inoltre, l'impresa non deve impiegare più di 250 dipendenti.

Requisiti di innovazione

Oltre ai requisiti dimensionali, è necessario dimostrare che la società sia attiva nell'ambito dell'innovazione. Questa caratteristica viene confermata dal possesso di almeno due requisiti ulteriori:

  • 1/5 dei dipendenti o collaboratori dell'impresa deve essere altamente qualificato (dottorandi, dottori di ricerca o ricercatori). In alternativa, almeno 1/3 del personale deve avere una laurea magistrale
  • la società deve essere titolare, depositaria o licenziataria di un brevetto registrato oppure di un software collegati all’attività dell'impresa
  • la PMI deve sostenere spese in ricerca, sviluppo e innovazione per almeno il 3% del fatturato annuo oppure dei costi, se maggiori

Requisiti formali

Infine, la società deve rispettare alcuni requisiti formali. In particolare:

  • deve avere la sede principale in Italia o una sede o filiale produttiva in Italia e la sede principale in un altro Paese dell’UE
  • se è una SPA, non può avere azioni quotate in un mercato regolamentato (es. in borsa)
  • non può essere anche una start up innovativa: se lo è, dovrà prima cancellarsi dalla sezione speciale)
  • deve aver depositato un bilancio certificato: non può quindi essere una società di nuova costituzione

Agevolazioni per le imprese innovative

Le PMI innovative beneficiano della maggior parte delle agevolazioni previste per le start up innovative. Queste agevolazioni hanno la finalità di favorire lo sviluppo e la crescita di questa tipologia di imprese, facilitando l'accesso al capitale degli investitori e ai finanziamenti.

Detrazioni fiscali per investitori

In particolare, possono attrarre più facilmente capitali grazie alle detrazioni fiscali per gli investitori. Le persone fisiche che investono in una PMI innovativa, infatti, possono detrarre il 50% dell'importo investito fino a €300.000. Questo significa che per ogni euro investito, si avrà diritto a un credito di 50 centesimi sulle imposte da pagare. Per gli importi superiori la detrazione è del 30% fino a 1 milione di Euro. Per le società che investono nelle PMI, invece, la detrazione è del 30% fino a 1,8 milioni di Euro.

Agevolazioni sui finanziamenti

Oltre agli investimenti dei soci, le PMI innovative possono beneficiare di agevolazioni sui finanziamenti. Nello specifico, le misure sono:

  • una garanzia ministeriale per i finanziamenti bancari concessi alle PMI innovative. Il ministero garantisce alle banche fino al 100% del prestito erogato. In questo modo, è possibile richiedere finanziamenti anche per piccole società. Ad esempio, è previsto un prestito fino a €30.000 con garanzia statale del 100% e con una procedura di accesso semplificata.
  • bandi e finanziamenti pubblici come il fondo di sostegno al venture capital di Cassa depositi e prestiti o vari bandi regionali o europei. Si tratta di investimenti specifici o finanziamenti molto convenienti. Tuttavia, per poterli ottenere bisogna spesso predisporre molti documenti e informazioni.

Maggiore flessibilità in ambito societario

Sono poi previste delle agevolazioni in ambito societario e fiscale. Tra queste:

  • la possibilità di adottare piani di incentivazione per collaboratori e dipendenti (work for equity e stock-option) con esenzioni fiscali
  • una gestione societaria flessibile, per prevedere particolari categorie di quote da concedere a collaboratori o investitori (es. quote senza diritto di voto)
  • il ripianamento delle perdite facilitato, con scadenze per la copertura delle perdite più lunghe rispetto a quelle previste per le società ordinarie (es. in caso di perdite che riducono il capitale sotto il minimo legale, la società ha un anno in più per decidere sulla riduzione del capitale sociale)
  • patent box, vale a dire un regime di tassazione agevolata per i redditi di impresa derivanti dall’utilizzo di software, brevetti industriali, disegni, modelli e know-how

Come diventare una PMI innovativa: guida e moduli per il registro imprese

Per diventare una PMI innovativa bisogna richiedere l’iscrizione alla sezione speciale del registro delle imprese. La richiesta deve essere presentata dagli amministratori della società per via telematica. Bisognerà quindi completare tutti i documenti necessari e firmarli digitalmente seguendo le linee guida stabilite dal registro delle imprese.

In particolare, nel modello di dichiarazione di possesso dei requisiti bisognerà indicare tutti i dati della società, dei soci e i dettagli sull'attività svolta. Inoltre, sarà necessario specificare i due requisiti ulteriori che qualificano l'impresa come innovativa e allegare tutta la documentazione utile o richiesta dal registro delle imprese.

Differenze con le start up innovative

Le PMI e le startup innovative hanno molti aspetti in comune. Tuttavia, ci sono alcune differenze nei requisiti previsti per le due tipologie di società. In particolare, a differenza delle start up innovative le PMI:

  • possono essere costituite da più di 5 anni
  • possono distribuire utili ai soci
  • non hanno i limiti di oggetto sociale previsti per le start up innovative

Per effettuare il passaggio da start up a PMI innovativa è necessario richiedere prima la cancellazione dalla sezione speciale dedicata alle start-up. L’istanza per l’iscrizione nella sezione riservata alle PMI innovative dovrà essere contestuale alla cancellazione per garantire un passaggio in continuità, senza interruzioni da un registro all’altro, come stabilito dalla camera di commercio che ha redatto le apposite linee guida.

Costituzione di una PMI innovativa con LexDo.it

Con il nostro servizio puoi costituire una startup innovativa per avviare la tua attività in modo semplice e veloce e beneficiare delle agevolazioni previste per le PMI e le startup innovative. Dopo i primi 5 anni potrai poi convertire la tua start up in PMI innovativa per continuare a godere delle stesse agevolazioni. Se al momento non hai i requisiti di una start up innovativa, puoi sempre costituire una SRL ordinaria e convertirla in una PMI innovativa dopo aver depositato e certificato il primo bilancio.

Potrai creare e personalizzare lo statuto e l'atto costitutivo online in pochi minuti e verificarli con un professionista esperto. Successivamente, ti assisteremo nella costituzione della società con il notaio.

Il servizio include 1 anno di supporto legale 100% online per creare contratti su misura e richiedere consulenze con professionisti su qualsiasi tema legale. Potrai creare contratti di lavoro, contratti con fornitori e partner o registrare il marchio della tua società direttamente online.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
Apri la tua startup in 7 giorni
Con il nostro servizio online apri una Startup Innovativa Online in modo semplice e veloce. Include il supporto legale di avvocati esperti per 1 anno per qualsiasi necessità
PROVA GRATISPROVA GRATIS
Supporto legale 100% online
Guida semplice e veloce
Apri la tua startup in 7 giorni
Apri la tua startup in 7 giorni
Supporto legale 100% online
Statuto su misura in 12 minuti
PROVA GRATISPROVA GRATIS
PROVA GRATISPROVA GRATIS