Questo documento è una variante del documento “CONTRATTO DI REALIZZAZIONE D'OPERA

Informazioni su questo Documento Legale

30-11-2017
Ultimo Aggiornamento
9 Minuti
Creazione semplice e veloce
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Cos'è il contratto d'appalto d'opera - Introduzione

Con un contratto d'appalto d'opera un soggetto, il committente, affida la realizzazione di un’opera di qualsiasi genere, manuale o intellettuale, ad un altro soggetto, il fornitore: quest'ultimo, organizzando tutti i mezzi necessari, si impegna a compiere l’opera assumendosi il rischio economico della sua esecuzione.

L'oggetto di questo accordo - cioè la realizzazione di un'opera - coincide con quello di un contratto di prestazione d'opera, con cui vi sono numerosi tratti in comune: la differenza, però, sta nel fatto che nell'appalto d'opera l'incarico non deve essere svolto da un "piccolo imprenditore," cioè un fornitore che opera prevalentemente con il lavoro proprio, bensì da un imprenditore normale (quindi tipicamente, una s.r.l. o una s.p.a.), che eseguirà l’incarico attraverso propri dipendenti (o lavoratori autonomi) da lui interamente organizzati.

Questo ultimo punto è molto importante, perchè i dipendenti del fornitore non devono essere dipendenti del committente, e pertanto non devono essere nè diretti nè coordinati dal committente (altrimenti si tratterà di una somministrazione di lavoro illecita - più informazioni a riguardo sono presenti negli aiuti dell'intervista guidata).

Quando si usa l'appalto d'opera

L'appalto d'opera viene usato per la realizzazione di un'opera definita, che dovrà essere consegnata entro una data precisa fissata dalle parti. Se invece le parti intendono disciplinare un appalto che si protrae nel tempo senza che sia previsto alcun termine di consegna dovranno stipulare un contratto di appalto di servizio continuativo.

Si ha un appalto in tutti i casi in cui si affida il compimento di un'opera ad un'organizzazione imprenditoriale più complessa e articolata del singolo prestatore di lavoro – in altri termini, ad una s.r.l. o ad una s.p.a. -, la quale organizza tutte le risorse e i mezzi necessari alla sua esecuzione, provvedendo altresì ad impartire ai propri dipendenti (se presenti) tutte le istruzioni opportune. Nel caso in cui, invece, l'apporto di lavoro sarà fornito prevalentemente dal fornitore stesso, e quindi da una persona fisica, un artigiano, un professionista o una ditta individuale, si avrà normalmente una prestazione d'opera.

La stipulazione di un contratto d'appalto d'opera, poiché non è coinvolto un singolo prestatore bensì una società, richiede talvolta alcuni documenti aggiuntivi. Se il fornitore impiega propri dipendenti dovrà fornire al committente il DURC, con cui certifica la regolarità della sua posizione contributiva nei confronti dei dipendenti; nel caso in cui l'opera sarà realizzata in luoghi o locali che si trovano nella disponibilità del committente, e vi saranno interferenze tra le attività del committente e quelle che saranno svolte dal fornitore, dovrà essere predisposto anche il DUVRI, per individuare, eliminare o almeno ridurre i rischi da interferenza.

Questo accordo ha un ambito applicativo molto ampio, perché può essere utilizzato sia per opere manuali che intellettuali. Alcuni esempi possono essere lo svolgimento di lavori edili, la realizzazione di una campagna pubblicitaria, di un servizio fotografico, di un software o di un sito web, ma anche la prestazione di una consulenza (tecnica, contabile, gestionale, finanziaria o di qualsiasi altro genere).

Cosa contiene il contratto

Il nostro contratto di appalto di un’opera soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole riguardano:

  • L'oggetto: la descrizione dell’opera, che può includere eventuali allegati, disegni e specifiche tecniche aggiuntive.
  • Il corrispettivo: la possibilità di indicare corrispettivi fissi o orari, con eventuali anticipi e pagamenti scaglionati nel tempo.
  • L’inizio e la consegna: può essere fissata una data di inizio dei lavori, e dovrà sempre essere indicato un termine di consegna.
  • Le penali: l’opzione di inserire una penale in caso di ritardo nella consegna.
  • I rimborsi spese: per particolari costi sostenuti dal fornitore.
  • Il periodo di verifica o collaudo: in cui il committente controlla la corretta esecuzione dell’opera.
  • L’esclusiva: per vincolare il fornitore a non entrare in affari con i concorrenti del committente.
  • La riservatezza: per impedire al fornitore di divulgare informazioni riservate.
  • La proprietà intellettuale: per gestire i diritti di proprietà intellettuale inerenti all’opera.
  • Il subappalto: per scegliere se autorizzare o meno l’eventuale affidamento dell’opera a terzi.
  • La sicurezza sul lavoro: per garantire, quando necessario, il rispetto delle relative prescrizioni di legge.

Inoltre dopo l'acquisto ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari affinché il tuo documento sia valido ed efficace.

Informazioni necessarie

Per completare il documento sono necessari tutti i dati delle parti.

Il documento può essere modificato gratuitamente in ogni sua parte fino a 1 mese dopo l'acquisto. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista: potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri documenti utili

Contratto di prestazione d'opera: per affidare la realizzazione dell'opera ad una persona fisica, ad un professionista, ad un artigiano o ad una ditta individuale

Contratto di appalto di servizio: per regolare i rapporti tra un cliente e il fornitore di un servizio continuativo nel tempo

Contratto di lavoro per dipendenti: per assumere un impiegato, un operaio o un quadro

Altri nomi

La realizzazione di un’opera comprende un ampio spettro di situazioni diverse e può quindi essere regolata da più di una tipologia contrattuale, assumendo differenti denominazioni. In ogni caso, la nostra intervista seleziona in base alle risposte dell’utente la disciplina adatta.

CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO