Come si calcola la retribuzione oraria a partire dalla retribuzione mensile o annuale?

Nei contratti di lavoro solitamente la retribuzione viene indicata su base mensile o annuale. Per individuare la retribuzione oraria che non sia meno favorevole a quella di un lavoratore di pari livello devi:

  1. individuare la retribuzione mensile o annuale di un lavoratore di pari livello con uguali mansioni (se non ci sono altri lavoratori, puoi partire dal minimo di retribuzione indicato dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro di settore);
  2. moltiplicare la retribuzione mensile per il numero di mensilità effettive corrisposte (13 o 14) e dividere infine per 12. In questo modo otterrai l'esatto ammontare di retribuzione mensile, che tiene conto anche di eventuali mensilità aggiuntive; se la retribuzione è annuale ti basterà dividere per 12 per avere il valore mensile.
  3. dividere la retribuzione mensile così individuata per il numero di ore di lavoro mensili (se non hai un valore di riferimento: 165 è il numero di ore lavorate mediamente in un mese dai lavoratori di tutti i settori).

Esempio: Retribuzione mensile 1.400€ per un lavoratore che riceve 14 mensilità.
(1.400€ X 14 / 12) / 165 = retribuzione oraria di 9,9€ all'ora

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
modello
Contratto di Lavoro a Chiamata (Intermittente)
per esigenze di lavoro intermittente
Su LexDo.it puoi creare documenti e contratti personalizzati in pochi minuti
Rispondi a poche semplici domande e scarica subito il tuo documento a norma
Il primo documento è gratuito.
Provalo subito!
Contratto di Lavoro a Chiamata (Intermittente)
Personalizzalo in pochi minuti
Il primo documento è gratuito
SCARICA IL TUO DOCUMENTOSCARICA IL TUO DOCUMENTO
SCARICA DOCUMENTOSCARICA DOCUMENTO