Risposta alla lettera di richiamo: tempi e modalità

Il dipendente può presentare la risposta alla lettera di richiamo (o giustificazioni) con qualsiasi mezzo. Non è quindi necessario che le giustificazioni siano presentate per iscritto, ben potendo il lavoratore giustificarsi verbalmente. Inoltre, il dipendente che riceve la lettera di contestazione, può decidere di farsi assistere dalla propria organizzazione sindacale.

Il termine per presentare le giustificazioni è quello indicato nella lettera contestazione. Lo Statuto dei lavoratori prevede un termine minimo di 5 giorni che può essere maggiore a seconda del CCNL applicato al contratto di lavoro. In ogni caso, il dipendente può giustificarsi anche oltre tale termine, a patto che il datore non gli abbia ancora comunicato il provvedimento disciplinare.

La risposta alla lettera di richiamo non è obbligatoria. Il lavoratore può quindi scegliere di non rispondere alla lettera di contestazione.

Hai ancora domande? Richiedi una consulenza per parlare con un avvocato o contatta il supporto in chat.
modello
Lettera di Richiamo Disciplinare per Dipendente
Su LexDo.it puoi creare documenti e contratti personalizzati in pochi minuti
Rispondi a poche semplici domande e scarica subito il tuo documento a norma
Il primo documento è gratuito.
Provalo subito!
Lettera di Richiamo Disciplinare per Dipendente
Personalizzalo in pochi minuti
Il primo documento è gratuito
SCARICA IL TUO DOCUMENTOSCARICA IL TUO DOCUMENTO
SCARICA DOCUMENTOSCARICA DOCUMENTO