Questo documento è una variante del documento “CONTRATTO DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

Informazioni su questo Documento Legale

20-9-2018
Ultimo Aggiornamento
8 Minuti
Creazione semplice e veloce
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Cos'è il Contratto per Rivenditore Autorizzato?

Il Contratto per Rivenditore Autorizzato è l'accordo con il quale un produttore (o fornitore) autorizza un rivenditore (o distributore) a commercializzare i propri prodotti (beni o servizi) in una determinata zona. Il rivenditore è un soggetto autonomo che opera a proprio rischio e, spesso, è già presente sul mercato.

Il contratto può prevedere l'impegno del rivenditore all'acquisto periodico di una quantità minima di prodotti a condizioni prestabilite e concedere al rivenditore l'esclusiva su un territorio. In quest'ultimo caso, solo il rivenditore potrà commercializzare i prodotti del fornitore in una determinata zona (regione, provincia, ecc.). Inoltre, è possibile disciplinare nel contratto molti altri obblighi delle parti (assistenza post-vendita, pubblicità, ecc.).

La legge italiana non disciplina espressamente il Contratto per Rivenditore Autorizzato. Si applicano le disposizioni del Codice Civile previste per il contratto di somministrazione, il mandato e la vendita. In questo modo, la legge disciplina il territorio di rivendita, l'esclusiva, la quantità minima di prodotti da acquistare, ecc.

Quando si usa il Contratto per Rivenditore Autorizzato

Il contratto per rivenditore autorizzato viene usato da un produttore per raggiungere il consumatore finale attraverso un rivenditore terzo (o distributore). Questo contratto è adatto sia per la commercializzazione di prodotti di marche celebri (auto, telefoni, orologi, ecc.) sia per la promozione di prodotti ancora poco conosciuti.

Inoltre, il contratto si presta a essere utilizzato in realtà molto diverse, dal piccolo rivenditore al dettaglio alla grande distribuzione. Il produttore potrà utilizzare questo contratto per avere i seguenti vantaggi:

  • evitare i costi di una rete commerciale propria
  • sfruttare il know-how del rivenditore (mercato, clientela, ecc.)
  • entrare su nuovi mercati (es. all'estero)
  • avere maggiore presenza sul mercato

Il contratto per rivenditore autorizzato non deve essere confuso con il contratto di Agenzia. Infatti, il rivenditore agisce in nome e per contro proprio, acquistando la merce direttamente dal fornitore per rivenderla a terzi e si assume il rischio di non riuscire a vendere i prodotti acquistati e di non farsi pagare. L'agente, invece, agisce come rappresentante in nome e/o per conto del produttore senza acquistare la merce e non assumendosi i relativi rischi.

Cosa contiene il contratto

Il nostro contratto per rivenditore autorizzato soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole incluse riguardano:

  • Prodotti e territorio: tutte le relative informazioni possono essere inserite direttamente nel contratto o in un allegato
  • Obiettivi di acquisto: il rivenditore si impegna ad acquistare nell'arco di ogni anno una quantità minima di prodotti
  • Obblighi del rivenditore: la scelta di inserire l'assistenza post vendita, la possibilità di nomina di agenti o altri distributori, l'obbligo di fare pubblicità a sue spese o a spese del produttore, ecc.
  • Obbligo di non concorrenza: l'opzione di vietare al rivenditore di distribuire prodotti concorrenti con quelli del produttore
  • Esclusiva del produttore: la possibilità del fornitore di impegnarsi a vendere la merce esclusivamente al rivenditore, eventualmente riservandosi il diritto di vendere direttamente a determinati clienti
  • Prezzi e pagamenti: l'indicazione dei prezzi e gli sconti al rivenditore e la scelta di pagare con bonifico/assegno o con pagamenti garantiti tramite credito documentario
  • Marchi: la possibilità per il rivenditore di utilizzare i marchi del produttore
  • Garanzia per vizi dei prodotti: la scelta di inserire nel contratto la clausola di garanzia così come disciplinata dalla normativa europea oppure di inserire norme personalizzate in allegato
  • Durata: scelta della durata dell'accordo
  • Recesso: la possibilità per entrambe le parti di far cessare il contratto con un determinato preavviso

Una volta completata l'intervista, ti guideremo passo per passo attraverso gli adempimenti successivi necessari.

Informazioni necessarie

Per completare il contratto sono necessari tutti i dati del datore di lavoro e del lavoratore.

Il documento può essere modificato in ogni sua parte senza limiti di tempo. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri nomi

Altri documenti utili