Questo documento è una variante del documento “CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO

Informazioni su questo modello legale

19-11-2021

Ultimo Aggiornamento

4 Minuti

Creazione semplice e veloce

Formato PDF, Word e HTML

Personalizza e scarica

4 Minuti

Crea e scarica in PDF/DOC

Cos’è il Contratto di Locazione con Cedolare Secca

Il Contratto di Locazione con Cedolare Secca è un accordo con il quale una parte (locatore) mette a disposizione di un'altra (conduttore) un immobile scegliendo di applicare un regime fiscale agevolato, la cedola secca.

La cedolare secca permette infatti di applicare un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali sul reddito derivante dall’immobile. La tassazione del canone è fissata al 21% e non andranno pagate l’imposta di registro e l’imposta di bollo per la registrazione, la risoluzione e le proroghe del contratto.

Quando si usa il contratto con cedolare secca

Questo regime può essere utilizzato per i contratti di locazione tra privati (persone fisiche) che non agiscono nell’esercizio di attività professionale o di impresa.

La scelta di applicare la cedolare spetta al locatore che può esercitare l'opzione al momento della registrazione del contratto o anche nelle annualità successive. Il locatore deve poi informare il conduttore con lettera raccomandata. In caso di proroga del contratto, è necessario confermare questa intenzione. Se l'immobile ha più proprietari (comproprietari) ognuno di loro può optare o meno per il regime agevolato.

L'opzione è applicabile agli immobili appartenenti alle categorie catastali da A1 a A11 (esclusa l'A10 relativa a uffici o studi privati) e alle relative pertinenze locate insieme all’abitazione (cantine, box, etc.).

La cedolare secca si utilizza anche per le locazioni brevi della durata non superiore a 30 giorni. Tuttavia, in questo caso è possibile applicarla per un numero massimo di quattro appartamenti. Oltre questa soglia si applica la normale tassazione.

Nel caso in cui si voglia usufruire della cedolare secca in un contratto di locazione ad uso diverso dall'abitativo (es. per un esercizio commerciale, per un'azienda, per professionisti, etc.) si deve usare il contratto di locazione commerciale.

Come funziona la cedolare secca

La scelta di aderire alla cedolare secca presenta molti vantaggi, tra i quali:

  • il reddito soggetto a cedolare secca non si aggiunge agli altri redditi del locatore (reddito da lavoro, da capitale, etc.)
  • per i contratti con cedolare non si pagano l'imposta di bollo e l'imposta di registro

Ci sono però degli svantaggi. Optando per la cedolare secca, il locatore rinuncia all’aggiornamento del canone di locazione, anche se previsto nel contratto. Inoltre, ai redditi da cedolare secca non si applicano detrazioni, deduzioni o altri benefici.

Cosa contiene il modello di contratto di locazione con cedolare secca

Il nostro contratto di locazione con cedolare secca soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole incluse riguardano:

  • Oggetto: la descrizione dell’immobile con i dati catastali
  • Cedolare secca: per scegliere il regime di tassazione agevolata in presenza di determinati requisiti
  • Canone: indicazione dell’importo da corrispondere per il godimento dell’immobile (normalmente indicato in un importo annuale con pagamento frazionato in rate mensili o trimestrali)
  • Cauzione: il locatore può chiedere al conduttore una somma di denaro (cauzione) a garanzia delle obbligazioni previste nel contratto
  • Durata: minima di 4 anni, con rinnovo di ulteriori 4 anni salvo rifiuto (per questa ragione viene definito 4+4)
  • Arredi: se l'immobile è arredato, è possibile allegare una lista di tutti i mobili e suppellettili inclusi nella locazione
  • Sublocazione: il locatore può concedere al conduttore la facoltà di sublocare in tutto in parte ad altri soggetti l’immobile locato
  • Recesso: possibilità per il locatore di concedere al conduttore il diritto di terminare il contratto prima della sua naturale scadenza
  • Garanzia: il locatore può chiedere al conduttore una somma di denaro da versare al momento della stipula a garanzia di eventuali danni all’immobile

Una volta scaricato il tuo contratto ti guideremo passo dopo passo per completare tutti gli adempimenti successivi necessari.

Registrazione del contratto

I contratti di locazione abitativa di beni immobili devono essere registrati entro 30 giorni dalla data dell’accordo. Al momento della registrazione sarà possibile aderire al regime della cedolare secca.

In caso di mancata registrazione dell'accordo, il locatore deve pagare una sanzione che va dal 120% al 240% dell'imposta dovuta. Se il ritardo nella registrazione non supera i 30 giorni l'importo della sanzione è ridotto della metà.

Informazioni necessarie

Per completare il contratto sono necessari i dati anagrafici del locatore e del conduttore. Inoltre, è necessario disporre degli estremi catastali dell’immobile.

Per procedere con la locazione, l'immobile deve essere munito dell'Attestazione di Prestazione Energetica. Nella lista degli adempimenti successivi ti indicheremo come ottenerla se non la possiedi.

Ricorda che la nostra intervista non genera un semplice fac simile di contratto di locazione con cedolare secca. Sulla base delle tue risposte il sistema elabora automaticamente un modello di contratto personalizzato per le tue esigenze garantendo la correttezza legale.

Il documento può essere modificato gratuitamente in ogni sua parte senza limiti di tempo. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri nomi

Altri modelli e facsimile utili