Questo documento è una variante del documento “CONTRATTO DI CESSIONE DI SITO WEB

Informazioni su questo Documento Legale

10-4-2017
Ultimo Aggiornamento
5 Minuti
Creazione semplice e veloce
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi

Cos’è il contratto di vendita di un dominio

Il contratto di vendita di un dominio è l'accordo che il titolare d'uso del nome a dominio stipula con un acquirente. In realtà non si tratta di una compravendita ma di un trasferimento del diritto all’uso esclusivo del dominio.

Il dominio (o nome a dominio, nome di dominio, domain name) rappresenta un indirizzo elettronico che corrisponde ad un sito web per l’esercizio di un’attività economica, commerciale, informativa, etc.

Difficile dare una qualificazione giuridica al dominio, non non essendo stato disciplinato da una normativa. Le dottrine più accreditate lo qualificano talvolta come insegna, marchio, ditta, testata o segno distintivo atipico.

Quando si usa il contratto di trasferimento del diritto d'uso di un dominio

Il contratto di vendita di un dominio si usa quando si vogliono cedere a terzi i diritti sul dominio. Alcuni esempi possono essere una startup che intende lanciare un nuovo prodotto il cui nome è già stato registrato, oppure una società che cede il dominio ad un partner come parte di un accordo più complesso.

Quando parliamo di "vendita" o "trasferimento" o "cessione" di dominio ci riferiamo in realtà al trasferimento del diritto d'uso del solo dominio, in quanto la proprietaria resterà sempre l'Autorità di Registro del paese identificato dall'estensione del dominio (es. .it corrisponde all'Italia).

Insieme al dominio potrà anche essere ceduto il sito web ad esso riferibile. In questi casi andranno regolati anche tutti gli aspetti legati ai contenuti e alla proprietà intellettuale del sito.

Una volta firmato il contratto di trasferimento del diritto d'uso di un dominio, si procede con l'assegnazione del dominio al nuovo intestatario, seguendo la procedura indicata dall'Autorità di Registro competente.

Cosa contiene il contratto di vendita di un dominio

Il nostro contratto di vendita del sito soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole incluse riguardano:

  • il corrispettivo: si possono prevedere importi fissi o variabili (per es. in base al numero di visitatori al minuto, al tempo di accesso ai singoli domini per ogni visitatore, al Dominio selezionato, etc.) determinando le date di scadenza dei pagamenti;
  • il termine: per specificare la data entro cui dovrà avvenire il trasferimento;
  • le garanzie e responsabilità: si può prevedere che l'intestatario del dominio non sia responsabile della ritardata registrazione o eventuali negazione di trasferimento che dovessero avvenire da parte dell’Autorità di Registro o circa la preventiva verifica di diritti di terzi sull'uso del dominio;
  • gli obblighi delle parti: si determinano modalità e tempi per il trasferimento dell'uso del dominio;
  • le ipotesi di risoluzione: è prevista lo scioglimento del contratto se una delle parti non adempie ai suoi obblighi.

Inoltre, dopo l'acquisto ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari affinché il tuo contratto sia regolarmente redatto.

Informazioni necessarie

Per completare il contratto di trasferimento d'uso di un dominio sono necessari i dati del titolare e del dominio.

Il documento può essere modificato gratuitamente in ogni sua parte fino a 1 mese dopo l'acquisto. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri nomi

Altri documenti utili

  • Contratto di sviluppo software o app: per regolare la realizzazione di nuovi siti web, di e-commerce, di app o altri programmi
  • Termini e condizioni: per discliplinare i diritti e gli obblighi degli utenti di un sito web o di un’applicazione
  • Privacy Policy: per informare gli utenti di un sito web o di un app sull'uso che verrà fatto delle loro informazioni personali