Questo documento è una variante del documento “CONTRATTO DI COMPRAVENDITA DI BENI MOBILI

Informazioni su questo Documento Legale

14-3-2019
Ultimo Aggiornamento
7 Minuti
Creazione semplice e veloce
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Cos'è il Contratto di Vendita con Riserva di Gradimento

Con il Contratto di Vendita con Riserva di Gradimento un venditore trasferisce la proprietà di un bene mobile a un acquirente, concedendogli un determinato periodo di tempo per verificare il bene e per scegliere se acquistarlo o meno.

Durante il periodo di verifica, l'acquirente potrà rinunciare all'acquisto e restituire il bene per qualsiasi motivo. In particolare, la vendita si perfeziona quando l'acquirente comunica al venditore il proprio gradimento oppure se non comunica nulla entro il termine stabilito. Se l'acquirente non gradisce l'acquisto, il contratto di compravendita si considera non stipulato e il bene dovrà essere restituito.

Quando si usa il contratto di vendita con gradimento

La vendita con riserva di gradimento può essere usata sia da imprese sia da privati per vendere qualsiasi tipologia di bene mobile, sia nuovo sia usato. Il contratto è finalizzato ad agevolare l'acquirente che, prima di concludere il contratto, deve verificare se gradisce o meno il bene. Ad esempio, può essere usato quando l'acquirente vuole acquistare un divano e valutare, in piena discrezionalità, se si adatta al design del resto della casa.

La vendita con riserva di gradimento è diversa dalla vendita a prova. Nel primo caso, l'acquirente può rifiutare l'acquisto per qualsiasi motivo entro il periodo concesso dal venditore. Nel secondo caso, invece, il rifiuto può avvenire solo se il bene non rispetta le caratteristiche del bene venduto. Ad esempio, se è stato acquistato un tessuto impermeabile, nella vendita con riserva di gradimento l'acquirente potrà rifiutarlo per qualsiasi motivo (anche estetico), mentre nella vendita a prova può rifiutarlo se il tessuto non è impermeabile come promesso.

Non è possibile, invece, utilizzare questo contratto per la vendita di beni immobili (case, terreni, etc.) ma va utilizzato un contratto specifico: il contratto di vendita o preliminare di vendita di beni immobili.

Cosa contiene il contratto di vendita con riserva di gradimento

Il nostro contratto di vendita con gradimento soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole riguardano:

  • Bene/i: la descrizione e la quantità dei beni venduti
  • Prezzo e modalità di pagamento: l'importo previsto per l'acquisto e le modalità con cui deve essere corrisposto al venditore
  • Consegna: scelta delle modalità di spedizione o di ritiro del bene presso il venditore
  • Garanzia: per scegliere la durata del periodo di garanzia oppure escludere la garanzia per i vizi del bene
  • Riserva di gradimento: per consentire all'acquirente di verificare il bene entro un certo termine
  • Risoluzione: ipotesi di cessazione del contratto (ad esempio in caso di esito negativo della prova o gradimento)
  • Facoltà di riscatto: per dare la possibilità al venditore di riacquistare il bene entro una data specifica
  • Condizione sospensiva: per condizionare la vendita al verificarsi di un evento specifico

Inoltre al termine dell'intervista ti guideremo passo dopo passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari per rendere il tuo contratto efficace.

Informazioni necessarie

Per completare il contratto sono necessari i dati anagrafici delle parti. Inoltre è necessario descrivere il bene da vendere (durante l'intervista, gli aiuti ti consentiranno di trovare le informazioni di cui hai bisogno).

Il documento può essere modificato in ogni sua parte senza limiti di tempo. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Altri nomi

Altri documenti utili