Questo documento è una variante del documento “JOINT VENTURE CONTRATTUALE

Informazioni su questo Documento Legale

sempre aggiornato da avvocati
21-4-2019
Ultimo Aggiornamento
modello a norma in pochi minuti
5 Minuti
Creazione semplice e veloce
supporto fino alla firma con tutti gli adempimenti legali
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi
Cos'è il Contratto di Partnership

Il Contratto di Partnership è l’accordo tra imprese e/o professionisti che uniscono risorse e conoscenze per realizzare un progetto comune, condividendone rischi e ricavi. Con l’accordo di partnership le parti rimangono indipendenti e distinte giuridicamente escludendo ogni possibilità di controllo reciproco.

L'accordo di partnership ha una durata pari al periodo di tempo necessario per la riuscita del progetto. Il contratto si conclude quindi al raggiungimento dell'obiettivo o per l'impossibilità di prosecuzione. Per calcolare la durata, le parti elaborano una stima di tempo in base alle risorse disponibili per la riuscita del progetto e, se intendono proseguire per fasi, possono impostare una prima scadenza e prevedere un rinnovo automatico.

Il contratto di partnership commerciale consente alle parti di definire gli obbiettivi da raggiungere, di organizzare le risorse finanziarie e il personale nonché di coordinare le fasi progettuali. Consente, inoltre, di regolare l’utilizzo di un marchio comune e proteggere segreti aziendali attraverso clausole di riservatezza.

Quando si usa un accordo di partnership

L'accordo di partnership si usa per regolare una collaborazione tra aziende e/o professionisti, anche stranieri. Ad esempio, due aziende si uniscono in una partnership riunendo le loro competenze per partecipare ad una gara d’appalto che richiede espressamente due know-how differenti. Oppure, quando un falegname promuove un architetto ai propri clienti che necessitano di progettazione e lo stesso architetto sfrutta la falegnameria per l’esecuzione dei propri lavori.

Il contratto di collaborazione commerciale può essere usato tra soggetti che appartengono allo stesso settore commerciale che, uniti, risultano più competitivi. Può essere, inoltre, utilizzato tra soggetti di settori diversi che, mettono insieme le proprie competenze e risorse per raggiungere un obbiettivo che da soli non riuscirebbero a realizzare. Ad esempio, un'azienda vuole vendere i propri prodotti in Cina e si accorda con le aziende locali per distribuirli sul territorio.

Sono molti i vantaggi nella realizzazione di una partnership, ad esempio:

  • unione di know-how e competenze
  • condivisione dei rischi e dei costi
  • maggiore flessibilità rispetto alla costituzione di nuove società.

Prima di redigere un contratto di collaborazione commerciale i partner si trovano spesso a negoziare i punti fondamentali della futura cooperazione (es. i tempi stimati per la realizzazione del progetto, i costi e le quote di partecipazione all’accordo). Può essere utile, quindi, in sede di trattativa fissare gli accordi raggiunti in una lettera di intenti.

Il contratto di partnership non deve essere utilizzato se i soggetti si accordano per creare nuove società (unendosi in un nuovo soggetto giuridico) o se si trovano a collaborare per un progetto commissionato da un terzo. Ad esempio, quando un grafico e un programmatore collaborano per sviluppare un sito web commissionato da un soggetto terzo. In questi casi è possibile utilizzare un contratto di realizzazione d'opera o un contratto di prestazione di servizi.

Cosa contiene un contratto di collaborazione tra aziende

Il nostro contratto di partnership commerciale soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole riguardano:

  • Scopo: la definizione degli obiettivi della partnership tra aziende
  • Quote di partecipazione: va indicata la suddivisione delle percentuali di partecipazione dei partner all’iniziativa
  • Comitato di gestione: si disciplinano i poteri dell’organo a cui viene delegata la gestione esecutiva dell’iniziativa, il coordinamento delle attività, la ripartizione ed il coordinamento dei ruoli ed eventualmente l’elaborazione di un business plan
  • Durata e il recesso: il contratto dovrà avere una durata funzionale all'attuazione degli obiettivi, con l'opzione di essere rinnovato
  • Marchio: per regolare l'utilizzo di un marchio comune
  • Riservatezza: per tutelare le informazioni scambiate
  • Esclusiva: l'opzione di impedire alle parti di stringere partnership con concorrenti
  • Foro: si può scegliere se la risoluzione di eventuali controversie siano devolute al giudice ordinario o ad uno o più arbitri anche internazionali.

Al termine dell'intervista ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari affinché il tuo documento sia valido ed efficace.

Informazioni necessarie

Per completare il documento sono necessari tutti i dati delle parti. Se non sai dove trovare queste informazioni ti aiuteremo durante l'intervista guidata.

Il documento può essere modificato in ogni sua parte senza limiti di tempo. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Ricorda che la nostra intervista non genera un semplice fac-simile di un contratto di partnership. Sulla base delle tue risposte il sistema elabora automaticamente un modello di contratto personalizzato per le tue esigenze esatte garantendone la correttezza legale.

Altri nomi
Altri documenti utili