Questo documento è una variante del documento “ACCORDO DI RISERVATEZZA (NON DISCLOSURE AGREEMENT)

Informazioni su questo Documento Legale

sempre aggiornato da avvocati
6-10-2020
Ultimo Aggiornamento
modello a norma in pochi minuti
4 Minuti
Creazione semplice e veloce
supporto fino alla firma con tutti gli adempimenti legali
Supporto fino alla firma
Guida adempimenti successivi

Cos'è l'Accordo di Riservatezza per Dipendenti

Con un Accordo di Riservatezza per Dipendenti il datore di lavoro si assicura che non vengano divulgate tutte quelle informazioni riservate la cui diffusione potrebbe danneggiarlo. Per informazioni riservate si intendono, ad esempio, know-how, tecnologie, idee brevettabili, rapporti finanziari o commerciali, business plan, ecc.

Il contratto di riservatezza per dipendenti si usa per limitare l’utilizzo di informazioni e dei dati aziendali da parte del lavoratore solo per uno scopo specifico che dovrà essere definito nell'accordo (es. potrà usare le informazioni riservate solo per la realizzazione del progetto X). Il dipendente non potrà, infatti, utilizzare tali informazioni per scopi diversi da quello oggetto dell’accordo, salvo autorizzazione scritta del datore di lavoro.

I lavoratori dipendenti hanno già un obbligo alla segretezza delle informazioni apprese nello svolgimento delle proprie mansioni. Infatti gli obblighi di fedeltà e diligenza vincolano il lavoratore per tutta la durata del rapporto (artt. 2104 e 2105 c.c.). L’accordo di riservatezza per dipendenti si usa solitamente per assicurare la segretezza delle informazioni e dei dati aziendali anche oltre la fine del rapporto di lavoro.

Quando si usa un patto di riservatezza per dipendenti

Con il patto di riservatezza per i propri dipendenti il datore di lavoro può vincolare il dipendente a non diffondere le informazioni riservate per un periodo determinato (es. fino al termine dell’incarico o alla registrazione di un brevetto). In alternativa, il datore potrà vincolare i propri dipendenti anche per un periodo indeterminato. Si pensi al dipendente di una società di consulenza che viene obbligato a mantenere la segretezza dei rapporti finanziari o commerciali con gli ex clienti.

È possibile far firmare il patto di riservatezza al dipendente sia al momento dell'assunzione sia in un momento successivo durante il rapporto di lavoro. Ad esempio, il datore di lavoro potrà far firmare l'accordo al dipendente insieme al contratto di lavoro o in occasione dell'inizio di un nuovo progetto sperimentale.

Non è possibile, invece, prevedere un patto di riservatezza lavoratore per informazioni che sono già di dominio pubblico o se il lavoratore ne era già a conoscenza prima della firma del patto di riservatezza. Ad esempio, un datore di lavoro non può obbligare il dipendente a non utilizzare, al di fuori del progetto X, un know-how di cui era già a conoscenza prima dell'inizio del rapporto di lavoro.

In alcuni casi è la normativa europea sulla privacy (GDPR) a imporre la necessità di firmare un patto di non divulgazione con il dipendente. Se il dipendente entra in contatto con dati personali degli utenti è importante garantire che sia a conoscenza del fatto che i dati da lui trattati sono riservati e che vengano mantenuti tali anche se il rapporto di lavoro termina. È quindi consigliabile far firmare al lavoratore un accordo scritto.

Cosa contiene un patto di riservatezza per un lavoratore

Il nostro patto di riservatezza lavoratore soddisfa tutti i requisiti legali. Le principali clausole riguardano:

  • Scopo: l’uso delle informazioni va limitato alla realizzazione di un fine preciso
  • Durata: l'accordo può essere a termine (ad es. per un anno) oppure a tempo indeterminato, cioè senza una scadenza (utile per situazioni in cui si condividono informazioni come know-how non brevettabile, liste di clienti o informazioni personali)
  • Condivisione con terze parti: si deve poter scegliere se il dipendente che riceve le informazioni può essere autorizzato a condividerle con i propri colleghi o soggetti terzi
  • Lingua Inglese: se il dipendente è straniero può essere comodo scrivere il contratto in inglese per semplificare la contrattazione

Al termine dell'intervista ti guideremo passo per passo attraverso tutti gli adempimenti successivi necessari affinché il tuo documento sia valido ed efficace.

Informazioni necessarie

Per completare il documento sono necessari tutti i dati delle parti. Se non sai dove trovare queste informazioni ti aiuteremo durante l'intervista guidata.

Il documento può essere modificato in ogni sua parte senza limiti di tempo. Non preoccuparti quindi se non hai a disposizione tutte le informazioni durante l’intervista, potrai sempre inserirle in un secondo momento.

Ricorda che la nostra intervista non genera un semplice fac-simile di un accordo di riservatezza per dipendenti. Sulla base delle tue risposte il sistema elabora automaticamente un modello di contratto personalizzato per le tue esigenze esatte garantendone la correttezza legale.

Altri nomi

  • Contratto di riservatezza
  • Contratto di confidenzialità
  • Contratto di segretezza
  • Patto di riservatezza lavoratore
  • Patto di riservatezza dipendente
  • Accordo di non divulgazione del dipendente
  • Impegno riservatezza dipendenti
  • Obbligo non divulgazione dipendenti
  • Non Disclosure Agreement (NDA)

Altri documenti utili