Informazioni su questo Documento Legale

Cos’è il contratto di locazione per studenti

Il contratto di locazione per studenti è un particolare accordo di locazione transitoria che viene stipulato per affittare un immobile a uso abitativo che può essere sottoscritto solo da studenti fuori sede con una durata minima di 6 mesi e massima di 36 mesi disciplinato dal D.M. 30/12/2012.

Il canone per l’affitto di un appartamento o una stanza a studenti è determinato da appositi accordi territoriali che variano in base al Comune dove è situata la casa o l'appartamento. Pertanto, è sempre necessario verificare presso il Comune di riferimento quali siano i vincoli previsti.

Quando si usa il contratto di affitto per studenti

Il contratto di affitto per studenti si usa quando si vuole concedere in locazione un immobile o una sua porzione a universitari. Per poter essere stipulato devono coesistere due condizioni:

  • lo studente deve avere la propria residenza in un comune diverso da quello dove si trova l'immobile;
  • il comune ove ha sede l’immobile deve essere quello in cui ha sede l’università (o sedi distaccate) o un comune limitrofo.

Alla scadenza del contratto le parti possono rinnovarlo alle stesse condizioni per un uguale periodo di tempo, a meno che lo studente non comunichi la disdetta con un preavviso di tre mesi rispetto alla scadenza del contratto.

Lo studente può recedere dal contratto prima della sua scadenza se sussistono gravi motivi, con comunicazione da inviare al proprietario con tre mesi di anticipo.

Se il contratto di locazione abitativa per studenti è stipulato da più studenti, può succedere che solo uno di essi voglia recedere. In tal caso gli studenti che restano nell’immobile sono tenuti al pagamento dell’intero canone, a meno che, il locatore conceda loro di sostituire quelli che se vanno con altri studenti.

Cosa contiene il contratto di locazione per studenti

Affinchè il contratto di locazione a studenti sia valido, deve essere utilizzato un apposito modello predisposto dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture che ha le seguenti caratteristiche:

  • i dati delle parti: vanno inseriti i dati anagrafici e di residenza del proprietario e del singolo studente o gruppo di studenti o dei genitori dello studente;
  • i dati dell’immobile: descrizione dell’appartamento o della stanza, coi i dati catastali, inventario degli arredi, etc.;
  • il canone: definito sulla base di appositi accordi locali;
  • la durata: che può variare da un minimo di 6 mesi e un periodo massimo di 36 mesi;
  • l'attestazione dello studente fuori sede: deve essere inserita la specifica attestazione che lo studente abiti in un altro comune e sia iscritto ad un corso universitario, allegando la relativa documentazione;
  • l’attestazione di prestazione energetica (APE): il conduttore deve dichiarare di aver ricevuto le informazioni e la documentazione dal locatore, comprensiva dell’APE;
  • la cedolare secca: è prevista la possibilità di avvalersi della cedolare secca (pagamento di un’imposta pari al 21% del canone annuo stabilito, evitando il pagamento di imposta di registro annuale ed imposta di bollo) e in tal caso va dichiarata dal locatore;
  • il divieto di sublocazione: la legge vieta per questa tipologia di contratti di sublocare l’immobile;
  • la ripartizione delle spese: la legge prevede che tutte le spese relative alla registrazione del contratto e l’imposta annuale devono essere ripartite in parti uguali.

Altri documenti utili

Cosa offre LexDo.it

Tramite il nostro Sito puoi richiedere la redazione di un contratto di locazione per studenti o anche per un aiuto alla compilazione che verrà effettuata da un avvocato del nostro network esperto in materia.