Informazioni su questo Documento Legale

Cos'è un Contratto di Lavoro Stagionale

Il Contratto di Lavoro Stagionale è un contratto di lavoro subordinato con il quale un datore di lavoro che svolge attività a carattere stagionale assume un dipendente per un determinato periodo dell'anno.

Le attività a carattere stagionale sono individuate dai contratti collettivi e dalla legge (D.P.R. n. 1525/1963). Si tratta, di regola, di attività che prevedono picchi di lavoro in determinate stagioni o momenti dell'anno. Ad esempio, sono stagionali molte attività dell'agricoltura o l'attività del turismo nelle regioni marittime e montane.

I contratti stagionali sono contratti a tempo determinato che consentono al datore di lavoro di gestire il rapporto con una certa flessibilità. Infatti, non sono soggetti ai limiti previsti per il lavoro a termine in generale. In particolare, al lavoro stagionale non si applicano:

  • il limite di durata complessivo di 24 mesi
  • l'obbligo di causale in caso di rinnovo
  • i limiti per i rinnovi e le proroghe
  • il periodo di pausa tra un contratto e un l'altro (stop and go)
  • il limite numerico di lavoratori assunti con contratto a termine

Quando si usano i contratti stagionali

Si ricorre al contratto a termine stagionale per far fronte ai picchi di attività (es. i negozi durante il periodo dei saldi) e per ridurre il costo del lavoro durante la "bassa stagione" o i periodi di, inattività o di chiusura (es. gli hotel al mare in inverno).

Il lavoro stagionale viene utilizzato per assumere dipendenti per alcuni periodi dell'anno ed è possibile utilizzarlo per diversi settori economici. Ad esempio, si possono stipulare contratti stagionali nel settore dell'agricoltura, turismo, commercio e dei pubblici esercizi (bar, ristoranti, ecc.).

In alternativa all'assunzione del lavoratore, con un contratto di lavoro stagionale è possibile ricorrere al contratto di lavoro a chiamata al verificarsi di determinate condizioni. Si tratta di un contratto che prevede la possibilità per il datore di lavoro di "chiamare" il dipendente quando ne ha bisogno (es. durante i picchi di attività).

I contratti stagionali derogano alla normativa a tutela del lavoro a termine ed è possibile stipularli solo per le attività a carattere stagionale. Si tratta di attività che in genere vengono svolte ciclicamente in alcuni periodi dell'anno come l'estate o l'inverno (ad es. la raccolta delle olive oppure alcune attività di assistente bagnanti). Al di fuori di queste ipotesi, trovano quindi applicazione le limitazioni generali previste per il lavoro a termine e sarà necessario stipulare un normale contratto di lavoro per dipendenti a tempo determinato.

Cosa contiene il contratto di lavoro stagionale

  • Settore di attività: che giustifica il ricorso al lavoro stagionale
  • Mansioni: una descrizione delle attività richieste al dipendente
  • Durata: per scegliere la durata del contratto
  • Periodo di prova: un primo periodo di lavoro, con meno vincoli sulla cessazione del rapporto, per verificare che, sia datore di lavoro che dipendente, siano soddisfatti
  • Retribuzione: per stabilire il compenso in relazione all'attività svolta
  • Bonus: la possibilità per l’azienda di offrire al proprio lavoratore un bonus discrezionale
  • Provvigione: l’opzione di offrire al lavoratore come incentivo una percentuale sulle vendite che egli realizza
  • Ferie, permessi e buoni pasto

Altri nomi

  • Contratto a termine stagionale
  • Contratto stagionale a tempo determinato
  • Lettera di assunzione stagionale

Altri documenti utili

Cosa offre LexDo.it

Tramite il nostro Sito puoi richiedere la redazione di un contratto di lavoro stagionale che verrà effettuata da un avvocato del nostro network esperto in materia.

RICHIEDI CONSULENZARICHIEDI CONSULENZA