DOMANDE FREQUENTI
Patti Parasociali

INDICE
•  Come funziona la prelazione?
•  La clausola di tag along
•  Clausola di drag along
•  Come funziona la clausola di gradimento?
•  Clausola di gradimento

Come funziona la prelazione?

I partecipanti possono limitare la vendita delle partecipazioni sociali (quote o azioni) a soggetti esterni al patto parasociale.

Con la clausola di prelazione, se uno dei partecipanti intende vendere la propria partecipazione a un terzo, dovrà prima offrirla agli altri partecipanti al patto parasociale, alle stesse condizioni (prezzo, termini di pagamento, etc.) alle quali intende vendere al soggetto esterno.

I partecipanti al patto parasociale avranno 15 giorni per esercitare il diritto di prelazione (acquistare la partecipazione in vendita). Scaduto questo termine, la partecipazione potrà essere venduta al terzo alle condizioni comunicate ai partecipanti.

Il diritto di prelazione può essere escluso nel caso in cui la vendita avvenga a favore di altri partecipanti, del coniuge, dei parenti del partecipante venditore entro il 3° grado e dei suoi affini entro il 2° grado.

La clausola di tag along

Qualora uno o più Partecipanti decidano di vendere a terzi estranei alla compagine sociale in unica soluzione, ovvero in più soluzioni riconducibili al medesimo titolare o ai medesimi titolari, (di seguito i “Partecipanti Venditori”) la partecipazione sociale rappresentante la maggioranza del capitale sociale detenuto dai Partecipanti, è attribuito agli altri Partecipanti (di seguito “Altri Partecipanti”) il diritto di vendere allo stesso terzo acquirente, ed alle medesime condizioni stabilite per l’acquisto dell’altra porzione, le proprie partecipazioni o parte delle stesse. 

I Partecipanti Venditori sono obbligati a procurare un’offerta di acquisto irrevocabile per 15 giorni a favore degli Altri Partecipanti, per tutte o parte delle loro partecipazioni, alle medesime condizioni previste per l’alienazione delle proprie. Al fine di consentire l’esercizio del diritto di co-vendita, questi devono dare comunicazione dell’offerta agli Altri Partecipanti mediante posta elettronica certificata, oppure con qualunque mezzo che garantisca la prova dell’avvenuto ricevimento, entro il termine di 15 giorni. 

Gli Altri Partecipanti devono comunicare l’accettazione della proposta al terzo offerente mediante posta elettronica certificata, oppure con qualunque mezzo che garantisca la prova dell’avvenuto ricevimento, attestante la ricezione del medesimo, da inviare entro la scadenza dell’offerta stessa;  gli Altri Partecipanti devono darne inoltre comunicazione ai Partecipanti Venditori mediante posta elettronica certificata, oppure con qualunque mezzo che garantisca la prova dell’avvenuto ricevimento, che dovrà essere oggetto di riscontro da parte del ricevente, attestante la ricezione del medesimo entro 15 giorni dalla comunicazione dell’accettazione all’offerente.

Scaduto il termine dell’offerta del terzo estraneo, in mancanza dell’accettazione resa con le indicate modalità da parte degli Altri Partecipanti, l’offerta stessa si intenderà decaduta e i Partecipanti Venditori potranno alienare liberamente la propria partecipazione al terzo.

Ai soggetti che hanno esercitato il diritto di Tag Along non spetta il diritto di prelazione, ove previsto.

Clausola di drag along

Qualora uno o più Partecipanti intendano vendere a terzi estranei alla compagine sociale (di seguito i “Partecipanti Venditori”) con un unico atto la partecipazione sociale che rappresenta complessivamente almeno una partecipazione sociale rappresentante la maggioranza del capitale sociale detenuto dai Partecipanti, ai Partecipanti Venditori spetta il diritto di vendere, con il medesimo atto, anche le restanti partecipazioni, delle quali sono titolari gli altri Partecipanti (di seguito “Altri Partecipanti”). Nel caso in cui i Partecipanti  Venditori intendano  avvalersi  di  tale  diritto  di  trascinamento, dovranno comunicare agli Altri Partecipanti, mediante posta elettronica certificata, oppure con qualunque mezzo che garantisca la prova dell’avvenuto ricevimento, le modalità di trasferimento ed il prezzo offerto dal terzo per l’acquisto delle partecipazioni alle medesime condizioni. Gli Altri Partecipanti dovranno porre in essere i comportamenti necessari per consentire il perfezionamento dell’unitario atto di cessione. 

Le partecipazioni degli Altri Partecipanti non potranno essere vendute ad un prezzo inferiore al valore delle medesime determinato alla stregua dei criteri previsti per il caso di esercizio del diritto di recesso di cui all’art. 2473 / 2437 ter c.c. 

In caso di contestazione sulla determinazione del valore delle partecipazioni, da effettuarsi mediante opposizione notificata dagli Altri Partecipanti ai Partecipanti Venditori entro il termine di 15 giorni dal ricevimento della comunicazione di cui sopra, il valore delle partecipazioni è determinato, entro 30 giorni dall’opposizione, mediante procedura di arbitrato amministrato attivata presso la camera arbitrale della sede della Società (ovvero, in mancanza, quella più prossima da un punto di vista geografico), iscritta nel registro degli organismi di mediazione tenuto dal Ministero della giustizia ai sensi del decreto legislativo 5/2003, con richiesta di nomina di un arbitro unico. L’arbitro unico provvede a determinare, altresì, la ripartizione delle spese del procedimento arbitrale. Nel caso in cui sia stata attivata la suddetta procedura di arbitrato, fino alla sua decisione rimangono sospesi gli effetti della decisione di vendita.

In caso di esercizio del diritto di Drag Along, resta comunque salva la facoltà per gli Altri Partecipanti di esercitare il diritto di prelazione, ove previsto.  

Come funziona la clausola di gradimento?

I partecipanti possono limitare il trasferimento delle partecipazioni sociali (quote o azioni) a soggetti esterni al patto.

Con la clausola di gradimento, se uno dei partecipanti intende vendere la propria partecipazione a un soggetto esterno, dovrà prima ottenere l'approvazione (il gradimento) del nuovo socio da parte degli altri partecipanti.

I partecipanti avranno 15 giorni per comunicare il proprio gradimento o non gradimento del nuovo socio. Scaduto questo termine, la partecipazione potrà essere venduta al terzo.

Nel caso di diniego del gradimento, il partecipante che voleva vendere la propria partecipazione potrà esercitare il diritto di recesso ai sensi degli articoli 2473 o 2437 c.c. (a seconda del tipo di società).

Clausola di gradimento

Il trasferimento della partecipazione al capitale sociale per atto tra vivi è subordinato al gradimento espresso dal __ % delle partecipazioni al capitale sociale detenute dai Partecipanti, escludendo dal computo il Partecipante la cui partecipazione sia oggetto di trasferimento. Se il gradimento viene negato, al Partecipante alienante compete il diritto di recesso da esercitarsi ai sensi dell’art. 2473/2437 c.c.

Il Partecipante che intende effettuare il trasferimento deve comunicare la propria intenzione agli altri Partecipanti,  evidenziando  gli  estremi  di  quanto  è  oggetto  di alienazione, il prezzo richiesto, le condizioni di pagamento, le esatte generalità del terzo potenziale acquirente e il termine di stipula dell’atto traslativo.

Entro il termine di 15 giorni dalla data di ricevimento della predetta comunicazione i Partecipanti comunicheranno al Partecipante alienante e al terzo potenziale acquirente la decisione adottata in merito al gradimento evidenziando, in caso di diniego, le ragioni dello stesso. In mancanza di risposta entro il termine sopra indicato, il gradimento si intende concesso.

Non sono sottoposti al giudizio di gradimento i trasferimenti che avvengano tra fiduciante e società fiduciaria e viceversa.

Non sono sottoposti a giudizio di  gradimento i trasferimenti che avvengano a favore di altri Partecipanti, del coniuge, dei parenti dell’alienante entro il terzo grado e dei suoi affini entro il secondo.

Crea il tuo documento in minuti con la nostra intervista guidata
CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO
Crea il tuo documento in minuti con la nostra intervista guidata
CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO