DOMANDE FREQUENTI
Contratto di Locazione ad Uso Abitativo

INDICE
•  La data di stipula del contratto e quella di inizio della locazione possono essere diverse?
•  Posso indicare una data di inizio della locazione anteriore alla firma del contratto?
•  Che luogo devo inserire se le parti firmeranno l'accordo a distanza?
•  Come funziona il regime di Cedolare Secca?
•  Quando può essere scelta la Cedolare Secca?
•  Dove posso trovare gli estremi di registrazione del contratto di locazione originario?
•  Dove trovo i dati catastali dell'immobile?
•  Come funzionano gli allegati?

La data di stipula del contratto e quella di inizio della locazione possono essere diverse?

Si.

Ricordati però che il contratto dovrà essere registrato entro 30 giorni dalla prima delle due date.

Posso indicare una data di inizio della locazione anteriore alla firma del contratto?

Non è conveniente retrodatare l'inizio della locazione, perchè in tale ipotesi a partire da questa data decorrerebbe il termine di 30 giorni per la registrazione del contratto.
Anticipando l'inizio della locazione rispetto alla firma si accorcerebbero quindi i termini per provvedere alla registrazione, rischiando così di incorrere in sanzioni qualora il termine venga sforato.

Normalmente, pertanto, offriamo la possibilità di inserire una data di inizio della locazione coincidente o successiva alla firma.

Se dovessi avere ulteriori dubbi, non esitare a rivolgerti al supporto.

Che luogo devo inserire se le parti firmeranno l'accordo a distanza?

Se le parti saranno distanti per la firma del documento, è consigliato inserire il comune di residenza (se persona fisica) o della sede (se società, ente, ecc.) di chi propone l'accordo.

Come funziona il regime di Cedolare Secca?

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che permette di applicare un’imposta sostitutiva dell’Irpef (la cui aliquota minima è pari al 23%) e delle addizionali al reddito derivante dall’immobile.
L’imposta sostitutiva si calcola applicando un’aliquota del 21% sul canone di locazione annuo stabilito dalle parti.

A partire dal 1° giugno 2017, i proprietari persone fisiche che danno in locazione gli immobili a uso abitativo, compresi quelli turistici e quelli che prevedono servizi di fornitura biancheria e pulizia locali, anche per brevi periodi (non superiori ai 30 giorni), potranno optare per la cedolare secca al 21%. Da tale data, può essere applicata anche sui proventi lordi che derivano da sublocazioni brevi e da contratti di locazione brevi conclusi dal comodatario con terzi.

In aggiunta, se si opta per la cedolare secca non andranno pagate l’imposta di registro e l’imposta di bollo per la registrazione, la risoluzione e le proroghe del contratto.

A fronte di questi vantaggi, la scelta di applicare la cedolare secca implica la rinuncia alla facoltà di chiedere l’aggiornamento del canone di locazione, inclusa la variazione sulla base dell’indice nazionale dei prezzi al consumo Istat.

Può essere adottato solo da persone fisiche proprietarie e da persone fisiche titolari del diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione), che non locano l’immobile nell’esercizio di attività di impresa o di arti e professioni.

In caso di contitolarità dell’immobile l’opzione deve essere esercitata distintamente da ciascun locatore.

In termini fiscali, il reddito assoggettato a cedolare:

  • è escluso dal reddito complessivo
  • sul reddito assoggettato a cedolare e sulla cedolare stessa non possono essere fatti valere rispettivamente oneri deducibili e detrazioni
  • il reddito assoggettato a cedolare deve essere compreso nel reddito ai fini del riconoscimento della spettanza o della determinazione di deduzioni, detrazioni o benefici di qualsiasi titolo collegati al possesso di requisiti reddituali (determinazione dell’Isee, determinazione del reddito per essere considerato a carico).

Quando può essere scelta la Cedolare Secca?

Riepilogo dei casi in cui si può optare per la Cedolare Secca:

QUALI TIPOLOGIE IMMOBILI

  • Categorie catastali: da A1 a A11, esclusa A10

CHI PUÒ SCEGLIERLA

  • Persone fisiche proprietarie
  • Persone fisiche titolari del diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione), che non locano l'immobile nell'esercizio di attività  di impresa o di arti e professioni
  • Comodatari e sublocatori per locazioni brevi (non superiori ai 30 giorni)

ALIQUOTA CEDOLARE SECCA 21%

  • Locazioni brevi (entro 30 gg) abitative e turistiche
  • Locazioni transitorie
  • Locazioni abitative

ALIQUOTA CEDOLARE SECCA AL 10%

  • Contratti transitori:
    - nei Comuni con carenze di disponibilità abitativa
    - nei Comuni ad alta tensione abitativa
  • Contratti concordati 3+2:
    - aliquota del 10% fino al 31 dicembre 2017;
    - aliquota del 15% dal 1° gennaio 2018.

Dove posso trovare gli estremi di registrazione del contratto di locazione originario?

Nell'ultima pagina della copia del contratto registrato che ti ha consegnato il locatore.

Se il contratto è registrato telematicamente il tuo locatore ti deve aver consegnato una copia della ricevuta di registrazione.

Dove trovo i dati catastali dell'immobile?

I dati sono indicati nell'atto di acquisto dell'immobile (rogito).

Se hai delle credenziali di accesso al sito dell'Agenzia delle Entrate Fisconline, potrai ottenere i dati online gratuitamente.

Oppure li potrai ottenere immediatamente online al seguente link: Visura catastale online.

Come funzionano gli allegati?

Gli allegati danno la possibilità di inserire condizioni dettagliate o documenti corposi senza complicare il testo del contratto. Inoltre sarà possibile modificare gli allegati, con il consenso delle parti, anche dopo aver firmato il contratto, semplicemente allegando un nuovo documento firmato e datato da entrambe le parti.

Se selezioni una clausola che richiede un allegato, ti ricorderemo di crearlo nella Lista di Adempimenti Successivi che potrai visualizzare alla fine dell'intervista.

Crea il tuo documento in minuti con la nostra intervista guidata
CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO
Crea il tuo documento in minuti con la nostra intervista guidata
CREA IL TUO DOCUMENTOCREA IL TUO DOCUMENTO