Vietato usare contanti per pagare gli affitti

vietato usare i contanti


Per scongiurare gli affitti in nero, non si potranno più usare i soldi contanti per pagare i canoni di locazione.

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento – presentato dal PD – alla Legge di Stabilità che prevede il divieto dell’utilizzo dei contanti per il pagamento dei canoni di locazione di unità abitative. L’unica eccezione è per i pagamenti dei canoni di locazione per gli immobili di edilizia residenziale pubblica.

Pertanto, da quando la legge entrerà in vigore, tutti i pagamenti per qualsiasi sia l’importo e anche se a doverlo pagare è magari vostro figlio, vostro nipote, vostra nonna o il vostro miglior amico, dovranno essere versati obbligatoriamente mediante bonifico bancario, assegni, insomma attraverso modalità che assicuri la tracciabilità.

La verifica del rispetto della norma sarà demandata ai sindaci. Infatti, l’emendamento approvato stabilisce che i Comuni dovranno svolgere “attività di monitoraggio”, utilizzando i registri di anagrafe condominiale e le annotazioni delle locazioni in ambito di edifici condominiali.

Questa attività di monitoraggio è finalizzata anche alla asseverazione dei patti contrattuali per l’ottenimento delle agevolazioni e detrazioni fiscali da parte del locatore e del conduttore.

Vai alla sezione contratti di locazione

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *