Aprire un negozio online senza magazzino: il dropshipping

Vuoi aprire un negozio online senza magazzino? Con la nostra guida sul dropshipping potrai scoprire come funziona questa particolare modalità di vendita, quando conviene sceglierla e tutti gli aspetti legali per iniziare a vendere.

Aprire un negozio online senza magazzino: il dropshipping

Cos’è e come funziona il dropshipping

Il dropshipping è una particolare modalità di vendita online con cui il titolare di un e-commerce vende un prodotto senza possederlo nel proprio magazzino. Il funzionamento è semplice: l’utente acquista sull’e-commerce e paga il titolare, quest’ultimo trasmette l’ordine ad un fornitore (un produttore o un grossista) che spedisce il prodotto al cliente finale.

Aprire un negozio online senza magazzino è molto simile ad avviare un negozio online tradizionale. L’unica differenza consiste nel fatto che nel dropshipping il titolare dell’e-commerce non gestisce il magazzino, né il processo di spedizione e consegna della merce.

Cosa fare per vendere senza magazzino con il dropshipping

Per vendere in dropshipping nel rispetto della normativa vigente è obbligatorio pubblicare sul sito web (o sull’app) i seguenti documenti legali:

Inoltre, per evitare sanzioni, il titolare dell’e-commerce non deve indurre l’utente a credere che i prodotti vengano spediti direttamente da un proprio magazzino. È molto importante che il titolare comunichi al consumatore non solo l’effettiva disponibilità dei prodotti venduti, ma anche il luogo dal quale vengono spediti (o il magazzino di spedizione).

Per quanto riguarda gli altri adempimenti in materia di vendita online, abbiamo creato due guide specifiche per aprire un e-commerce a norma e conoscere quali dati obbligatori devono essere pubblicati sul sito web.

Come gestire il rapporto con il fornitore

In un negozio online senza magazzino è il fornitore della merce che si occupa della spedizione e della consegna al cliente finale. La disponibilità dei prodotti offerti sull’e-commerce dipenderà dunque esclusivamente dal fornitore. Per tale ragione, è molto importante stipulare un contratto scritto tra il titolare del sito e il fornitore che stabilisca gli obblighi e i diritti delle due parti. In genere, si utilizza un contratto di compravendita di beni mobili.

Un aspetto del rapporto tra il fornitore e il titolare riguarda la possibilità di limitare l’attività del fornitore ad un territorio specifico oppure ad alcuni dei prodotti presenti nel suo catalogo. A tale scopo, il venditore e il fornitore possono sottoscrivere un patto di non concorrenza per evitare che i prodotti del fornitore vengano ad esempio venduti attraverso siti concorrenti del titolare.

Vantaggi e svantaggi di aprire un negozio online senza magazzino

Aprire un negozio online senza magazzino può essere vantaggioso quando si vuole iniziare da zero un’attività di e-commerce in quanto per iniziare a vendere è sufficiente prendere accordi con il fornitore, senza gestire un magazzino e le spedizioni. Infatti, piccoli imprenditori, startup e micro imprese possono in questo modo vendere senza ad esempio dover prendere in locazione un magazzino, né gestire le giacenze, gli imballaggi e la consegna della merce. 

Il principale svantaggio per il titolare dell’e-commerce è invece non avere il pieno controllo del proprio business. Il titolare, infatti, non potrà gestire il processo di spedizione, né controllare la disponibilità dei prodotti offerti ai clienti. Ciononostante, il titolare dovrà comunque gestire eventuali reclami per l’indisponibilità della merce.

Per quanto riguarda il fornitore, il dropshipping rappresenta un’occasione per aggiungere un canale di vendita online che non comporta alcuna gestione dell’e-commerce né la gestione del rapporto con i clienti del sito.

I nostri documenti per aprire un negozio online senza magazzino

Con LexDo.it puoi personalizzare e scaricare subito tutti i documenti necessari per il tuo e-commerce rispondendo a poche semplici domande guidate:

Potrebbero servirti anche i seguenti contratti:

Per creare una società o una startup di e-commerce in dropshipping potrebbe inoltre servirti: